Serie A, quindicesimo turno: l’analisi

By on 8 Dicembre 2014

di Gianluca Colasanti

IQ. 08/12/2014 – Roma e Juventus continuano ad avanzare di pari passo, mantenendo totalmente in equilibrio la lotta scudetto. Con i pareggi(rispettivamente contro Sassuolo e Fiorentina) ottenuti, in entrambi i casi, anche in virtù di un vistoso turn over, le prime della classe non riescono a variare il gap tra di loro, apparentemente più concentrate in vista delle sfide decisive di Champions League.

Non approfitta per accorciare le distanze il Napoli, che come la Roma, riesce a recuperare l’iniziale doppio svantaggio casalingo, rimontando l’Empoli e portando a casa un punto che lascia l’amaro in bocca ad entrambe le compagini in campo. Chi, al momento, si impossessa della ambita terza piazza è il Genoa di Giampiero Gasperini, che battendo il Milan a Marassi continua a stupire e a contrapporre alla forza dei singoli quella del gioco, vero e proprio punto di forza di un gruppo straordinario. Con questa sconfitta, invece, il Milan perde convinzione e fa i conti col caso Torres, che rimane in panchina visti gli ingressi di Niang e Pazzini.

Nel giorno di Sant’Ambrogio, cade anche l’Inter di Roberto Mancini, che nonostante un gioco nettamente migliorato, regala la vittoria esterna all’Udinese di Stramaccioni, una squadra che non vinceva dallo scorso 26 ottobre. Questo risultato, metterà sicuramente molta agitazione su Mancini, che in tre gare è riuscito a raccogliere soltanto un punto.

Torna a vincere dopo tre turni la Lazio di Stefano Pioli, che sul campo del Parma appena passato di proprietà, rimonta il goal iniziale di Palladino e si porta a soli tre punti dal terzo posto ora occupato dal Genoa. Per il Parma ennesima delusione di un campionato quasi del tutto compromesso. Continua il cammino claudicante del Torino, che nella gara post derby non riesce a regalare tre punti ai propri tifosi, rimanendo bloccato sul pari da un Palermo apparso molto più cinico e compatto. Vince in rimonta anche l’Atalanta, che battendo il Cesena mette nei guai Bisoli, ora a forte rischio esonero. Nella giornata di oggi chiuderanno il turno Cagliari – Chievo e Verona – Sampdoria.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.