Serie A. Ottavo Turno, l’analisi di G.Colasanti.

By on 26 Ottobre 2014

IQ.26/10/2014 – di Gianluca Colasanti

Conferme. Ecco cosa ci hanno regalato gli anticipi di questa ottava giornata di Serie A.

Nelle tre gare giocate nella giornata di ieri, infatti, trova continuità l’ottimo momento di squadre come Sampdoria, Sassuolo e anche del Cagliari, che inizia a far vedere il vero gioco Zemaniano guadagnandone in termini di risultati.

Partendo dalla gara più significativa, di certo, oltre alla ottima prova di solidità offerta dalla Sampdoria c’è da analizzare anche questo stop della Roma(0 a 0 tra i capitolini e i genovesi), che per la prima volta non segna in una partita ufficiale di questa stagione, mostrando di non aver superato completamente lo shock dell’infausta notte di Champions contro il Bayern. La squadra di Garcia, infatti, non riesce ad infilarsi al meglio nelle maglie della ordinatissima difesa blucerchiata, sentendo troppo la mancanza di un regista vero data l’assenza di Keita e l’ingresso tardivo di Miralem Pjanic in campo.

In virtù di questo risultato la Roma raggiunge momentaneamente la Juventus in testa alla classifica, con i bianconeri pronti ad allungare sui capitolini potendo approfittare dell’abbordabile impegno casalingo contro il Palermo. Sempre più ultimo, invece, il Parma di Donadoni che perde ancora in casa nel derby col Sassuolo, dimostrando di vivere un momento davvero nero dopo la grande cavalcata della scorsa stagione.

Sorride, invece, il Sassuolo che con questo 1 a 3 rifilato ai ducali sale a sette punti dando continuità al risultato positivo ottenuto contro la Juventus nell’ultima giornata. Nel frattempo, in quel di Empoli, torna a risplendere Zemanlandia, con un Cagliari spietato e corsaro, capace di rifilare 4 reti in un tempo alla squadra di Sarri e riuscendo a controllare la gara nella ripresa. Si blocca, dunque, la serie di 5 risultati utili consecutivi dell’Empoli, che non perdeva dallo scorso 13 settembre contro la Roma. Nonostante la sconfitta e l’ampio passivo, tuttavia, questo Empoli può sicuramente guardare verso il futuro in maniera positiva, continuando a lavorare per cercare di raggiungere quella salvezza che tutti si aspettano dalle parti del Castellani.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.