Senza frontiere di partito, contro la violenza sulle donne

By on 13 Marzo 2013

donne1IQ. 13/03/2013 – Sarà il Caffè Letterario di via Ostiense a Roma, a diventare il luogo simbolo contro la violenza sulle donne il prossimo 15 marzo. Uno spazio di mille metri quadrati dedicati all’arte e alla cultura, tra i più noti della capitale, per una campagna di sensibilizzazione e di confronto per quella che ormai è diventata una piaga sociale.

Con inizio dalle ore 18 fino alle 24, il luogo simbolo della cultura capitolina ospiterà eventi nell’evento: grandi personalità della politica, al di là e al di sopra delle differenti ideologi, presenzieranno al dibattito che aprirà l’articolata e variegata manifestazione, con l’intento di fornire conoscenze rispetto a questo gravoso argomento e strumenti, anche pratici, per contrastare la piaga delittuosa, che esige ormai ben più di una mera sensibilizzazione.

Personaggi noti dello spettacolo e del giornalismo racconteranno dal canto loro quella che possiamo definire una vera e propria guerra di genere, mentre performer, fotografi e pittori daranno anima a un percorso emotivo, cui drammatica protagonista sarà la ferocia che, in varie forme e con diversi travestimenti, ogni giorno strazia una donna.

donne2

L’evento è organizzato dall’Associazione Artistico Culturale I VETRI BLU, con la collaborazione del CAFFE’ LETTERARIO, e il sostegno morale di: ORDINE DEGLI PSICOLOGI DEL LAZIO, Associazione NO VUOL DIRE NO, Associazione NO MORE, Associazione V.E.R.I., Associazione M.A.R.E.L., Associazione I NOSTRI SOGNI.

Fulcro della serata evento è la pièce LEGITTIMA DIFESA DOSSIER di Ilenia Costanza.

La Direzione Artistica è di Ilenia Costanza (regista e autrice dello spettacolo omonimo da cui prende spunto l’evento), Pamela Cento e Sonia Mazzoli; mentre l’organizzazione e la comunicazione sono affidate a Laura Ammendola e Luisella Frigerio.

Ufficio Stampa: Giulia Sampognaro.

Produzione: I Vetri Blu – Mazzoli & Cento Produzioni Arte e Comunicazione in collaborazione con il Caffè Letterario di Roma

L’evento si aprirà con una Conferenza/Dibattito sugli aspetti legali, sociali, medici, psicologici e politici dell’arduo tema; tra le personalità che interverranno: Pres.te Irene Pivetti, l’On. Anna Paola Concia, Roberta Agostini (Resp. Pari Opportunità PD), Dario Nanni (Consigliere Roma Capitale), On.Maria Coscia (Organi Parlamentari PD), Sandro Gozi (Politiche Europee), Livia De Pietro (Assemblea Regionale PD), Lorena La Spina (Vicario Associazione Nazionale Funzionari di Polizia), Annalisa Minetti (Cantante, atleta paraolimpiadi, candidata alla Camera con la lista Monti per l’Italia), Tina Ianniello (madre di Veronica Abate, uccisa dal fidanzato nel 2006 a Mondragone), Stefania Carusi (avvocatessa), Irena Todorova (Console della Repubblica di Bulgaria in Italia),On.JeanLeonard Touadì (politico.giornalista e scrittore),Claudia Signoretti (Fondazione PANGEA rappresentante di NO MORE), Sara Del Lungo (Consigliere dell’ordine degli Psicologi del Lazio) e rappresentanti di associazioni di Pronto Soccorso Violenza.

 donne3

Moderatrice del dibattito, la giornalista del TG5 Domitilla Savignoni. Durante la serata ci sarà

la videoproiezione dello spettacolo teatrale Legittima Difesa Dossier, regia di Ilenia Costanza, andato in scena in debutto al Teatro Quirino di Roma per la Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento Pari Opportunità e presentato come spettacolo di grande interesse sociale da Pippo Baudo a Domenica In (7 Marzo 2010)-

L’ Esposizione d’arte XX Donna, dove XX indica il cromosoma femminile. L’ Esposizione che accoglie tutti i linguaggi e generi dell’arte è interamente dedicata alla donna e alla sua discriminazione, alla sua battaglia e alle sue vittorie, alla sua forza e alla sua fragilità.

Performance dal vivo monologhi, musica, danza e contributi giornalistici ad opera di professionisti noti e meno noti, che non disdegneranno i toni dell’ironia e della satira, non solo per dare respiro a una platea che, al cospetto di tali delitti, rischierebbe di soffocare, ma anche per dare un senso alla molteplicità dei linguaggi, senza sottovalutare il fatto che talvolta un dramma raccontato col sorriso arriva dritto allo stomaco. Tra i nomi: Grazia Di Michele, Annalisa Minetti, Diana Tejera, Barbara Eramo, Noemi Smorra, Lorena Vetro, Eliana Ghione.

A chiusura dell’ Evento DJ donne, daranno vita a una jam session dedicata all’ universo femminile. In serata la Performance multimediale dell’artista Ebro.

Tra gli ospiti ancora giornalisti e gente di spettacolo, tra cui Carolina Morace e Pamela Prati, quest’ultima protagonista della performance in videoproiezione, per la quale ha voluto togliere i panni storici della soubrette nella devozione a una lotta comune.

Il programma riguarda una rete operativa che parta dall’evento, per proseguire con una serie di incontri nelle scuole superiori e nelle università; dove, partendo dalle storie raccontate nel dossier teatrale, si giunga a sviscerare l’argomento per portarne la reale gravità agli occhi di quanti, lontani dai casi, non sentono come proprio il problema, nonché in sostegno di quanti lo vivono (personalmente o indirettamente) ma non hanno il coraggio di parlarne. Si procederà all’organizzazione di laboratori e dibattiti, supportati da testimonianze e professionisti specializzati (dalla sanità alle forze dell’ordine, dalla legalità alla religione).

 

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.