SEEDORF: BUONA LA PRIMA. BENE LA LAZIO, CADE L’INTER

By on 20 Gennaio 2014

di Gianluca Colasanti

 

IQ. 20/01/2014- La prima giornata di ritorno di questo campionato verrà ricordata da tutti, oltre che per il record della Juventus, come quella del ritorno nel nostro campionato di Clarence Seedorf nei panni inediti di allenatore del Milan. E proprio al suo esordio da mister l’ex centrocampista olandese ha centrato la prima vittoria sulla panchina rossonera. Il Milan infatti è riuscito ad imporsi sul Verona al Meazza in una partita equilibrata decisa solo dal calcio di rigore di Mario Balotelli, tornato al goal dal dischetto dopo due errori consecutivi.

Giornata importante anche in ottica terzo posto, con il Napoli che non va oltre il pari a Bologna. La squadra rossoblu tiene bene il campo e riesce ad agguantare negli ultimi minuti di gioco il definitivo 2 a 2 con Rolando Bianchi(doppietta). Si avvicina ai partenopei la Fiorentina che si impone 3 a 0 sul campo del Catania di Maran, tornato alla guida degli etnei dopo l’esonero di qualche mese fa. Tra le file dei viola spicca il neo acquisto Matri, autore di una doppietta in un solo tempo di gioco.

Rocambolesca vittoria della Lazio di Reja ad Udine in una gara sfuggita di mano ai friulani negli ultimi dieci minuti di gioco. Arriva all’ottantunesimo infatti lo sfortunato autogoal di Lazzari che permette alla Lazio di portarsi sul pari(2 a 1 fino a quel momento) e all’ottantanovesimo il grande goal di Hernanes, tornato decisivo dopo mesi di opacità, che regala l’inaspettata vittoria alla squadra capitolina.Grazie a questi tre punti i biancocelesti mettono nel mirino l’Inter, che invece deve arrendersi al Genoa, in virtu’ del goal di Antonelli, su un campo ai limiti della praticabilità. Con questa sconfitta Mazzarri vede allontanarsi il terzo posto, tacito obbiettivo iniziale di questa altalenante stagione.

Vince ancora il Torino di Ventura che sale a quota 29 in classifica, a due passi dalla zona Europa League. I granata espugnano nell’acquitrino il Mapei Stadium con i goal del solito Immobile e dell’ex Roma Brighi. Rimane invece invischiato nelle zone pericolose della classifica il Chievo, che perde in casa contro il Parma dopo essersi portato in vantaggio nei primi quarantacinque minuti. A beffare la squadra veronese è il goal dell’ormai quasi bomber Alessandro Lucarelli, che regala i tre punti al Parma. Si allontana invece dal terzultimo posto l’Atalanta, uscita vittoriosa dal confronto interno con il Cagliari grazie alla zampata vincente di Jack Bonaventura.

 

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.