Sanità. Fatebenefratelli, sindacati molto preoccupati

By on 3 Aprile 2014

“Le segreterie generali di Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl Roma e Lazio hanno appreso dalle agenzie di stampa che il management dell’ospedale San Giovanni Calibita dell’isola tiberina ha presentato istanza di pre concordato presso il tribunale fallimentare di Roma”.

“Questa mossa insieme al fantomatico piano industriale di rilancio dimostrano come a pagare il pesantissimo debito della struttura (oltre 270 milioni) saranno nelle intenzioni delle proprieta’ esclusivamente i lavoratori”. Si tratta “dell’ennesimo caso di mala classificata dopo gli eclatanti casi del gruppo Idi San Carlo-Villa Paola e dell’ospedale Cristo Re. La preoccupazione e’ altissima per le ricadute sociali che potrebbero riversarsi sulla cittadinanza e che potrebbero mettere in discussione i livelli occupazionali. Sono a rischio mille posti di lavoro tra i dipendenti e oltre 250 tra il personale dei servizi esternalizzati nelle cooperative”.

Cosi’ in una nota i segretari generali Natale Di Cola, Roberto Chierchia e Sandro Bernardini.

I sindacati “chiedono l’intervento immediato di tutte le istituzioni che hanno potere di intervento con in testa la Regione Lazio che e’ deputata anche a garantire la continuita’ assistenziale ai cittadini. Fin da ora si metteranno in atto tutte le azioni di mobilitazione necessarie a scongiurare il fallimento dell’ospedale ed il mantenimento di tutti i livelli occupazionali e dei servizi”.

Sandro Bernardini: Segretario Generale della Uil Fpl di Roma e Lazio

Sandro Bernardini: Segretario Generale della Uil Fpl di Roma e Lazio

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.