Salvini, Rampelli: Cancelli dallo statuto secessione e indipendenza padania

By on 30 Novembre 2014

“Ricordiamo al segretario federale della Lega Nord che ‘forza di governo’ (nazionale) si diventa solo rinunciando ufficialmente alla secessione, tuttora presente nell’art. 1 del Carroccio, dove si indica esplicitamente l’obiettivo dell’indipendenza della Padania”.

È quanto dichiara il capogruppo e co-fondatore di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale Fabio Rampelli a commento delle affermazioni del segretario della Lega Nord Matteo Salvini.

“Mentre nel merito- ha puntualizzato il capogruppo-  non vorremmo guastare la festa a Salvini, ricordiamo che l’aumento dei tributi locali è stato determinato dall’applicazione dell’idolatrato federalismo. Il collasso del sistema italiano è cominciato nel 2001 con la riforma del Titolo V della Costituzione, mentre le Regioni, macchine mangiasoldi, dovrebbero essere abrogate per legittima difesa rispetto alla continua crescita della spesa pubblica registrata negli anni. Se ne facciano una ragione…”

“Sempre in punta dei piedi – ha proseguito Rampelli – ricordo che la Lega resta, oltre che secessionista, antimeridionale. Infatti venti giorni fa ha votato contro tutte le mozioni che si preoccupavano di creare sviluppo al sud, ha rivendicato la cancellazione di milioni di euro per i lavori socialmente utili del Sud e ora ha protestato per il recupero in finanziaria di un emendamento sulla materia che era stato stralciato, ha gioito per lo spostamento al nord dei fondi europei stanziati per le infrastrutture del Sud”.

“Un atteggiamento inqualificabile- ha concluso Rampelli-  che coinvolge direttamente Salvini in quanto segretario della Lega. Inutile fingere che da una parte ci sia il partito dall’altra il suo leader…Per diventare forza nazionale ci vuole coraggio, occorre fare autocritica e correggere i propri macroscopici errori”.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.