Salvini: Porre un freno a immigrazione selvaggia e lavoro nero,tassare le rimesse verso i Paesi extracomunitari

By on 8 Gennaio 2014

Comunicato Stampa

Se si vuole porre un freno a immigrazione selvaggia e lavoro nero, si tassino le

rimesse verso i Paesi extracomunitari

Le rimesse degli immigrati extracomunitari verso i Paesi d’origine -ben 6,8 miliardi di euro nel 2012 dalla sola Italia- costituiscono un ulteriore fattore di crisi per le già provate economie dei Paesi dell’Unione.

“In Italia” -ricorda il segretario federale della Lega Nord Matteo Salvini- “è possibile effettuare rimesse fino a 999 euro l’una, in pochi secondi, a partire da uno qualsiasi dei circa 7.000 intermediari abilitati presenti sul territorio”.

“Ciò significa”- prosegue Salvini- “che un continuo e inarrestabile flusso di denaro, di provenienza spesso dubbia, lascia il territorio europeo anziché restare in circolo e sostenere la domanda interna. Questo stato di cose favorisce il lavoro nero e, indirettamente, l’immigrazione clandestina, che già comporta di per sé dei costi altissimi per lo Stato”

“Ho sollecitato la Commissione Europea” -conclude Salvini- affinché istituisca una tassa sulle rimesse dirette verso Paesi extracomunitari: se vogliamo uscire dalla crisi, è tempo di mettere un freno a pratiche che impoveriscono il nostro sistema economico e favoriscono l’illegalità”.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.