Salerno in Fantasy. Ospite il Fumettista Luigi Cecchi

By on 5 Settembre 2013

bigioIQ. 05/09/2013 – Il 27 Agosto si è tenuta, presso la Sala del Gonfalone del Comune di Salerno, la conferenza di presentazione del Salerno in Fantasy: ecco un breve resoconto!

Da pochissimo si è svolta la Salerno in Fantasy, l’evento che ha colorato Salerno di novità e magia e, non ristretto ad una cerchia di appassionati o cultori del gioco di ruolo, ma esteso a tutti coloro che volevano esplorare questo ambiente pieno di vita, dai più piccoli fino agli anziani.

Il Salerno in Fantasy è un progetto ambizioso: ideato dalla Dreamcatcher in collaborazione con Life in a click, punta ad inserirsi nel panorama culturale di Salerno e provincia.

Ha partecipato alla conferenza, insieme agli organizzatori dell’evento, anche l’Assessore alla Cultura del Comune di Salerno Ermanno Guerra.

“Il festival è nato con l’intenzione di ricreare un mondo fantastico, sfruttando un’importante location – il Parco del Seminario di Salerno, costruito su tre terrazze riservate per l’occasione – e far vivere a tutti i partecipanti un mondo popolato da elfi, fate, menestrelli, cavalieri e quanto la narrazione fantasy e storico-medievale abbia da raccontare.“

Il tutto dal 28 al 31 agosto, e in questi giorni il Parco del Seminario ha visto sfilare fumettisti, cosplayer, autori e doppiatori di serie tv, attraverso conferenze ed interviste promosse dagli organizzatori. Tra i tanti ospiti c erano anche i doppiatori italiani de Il Trono di Spade (Letizia Ciampa alias Daenerys Targaryen, Edoardo Stoppacciaro alias Robb Stark, Riccardo Rossi alias Jaime Lannister, Daniele Giuliani alias Jon Snow), i fumettisti Luigi Cecchi, alias Bigio, autore di Drizzit e di Giggi il Pollo (quest’ultima in Esclusiva su Informazione Quotidiana), Pasquale Qualano e Sergio Algozzino, i gruppi de I Cantori di Westeros e de I Giullari di Davide Rossi.

Nelle terrazze del parco sono state organizzate scenografie particolari, workshop e laboratori didattici. C’erano stand con specialità gastronomiche medievali e derivate direttamente dai racconti fantasy, dal sapore inimitabile (Fantasy in Food), con specialità alla brace ed un’area dedicata per assaporare varie pietanze tipiche.

Con la collaborazione col PLAY di Modena, sono stati allestite aree con tavoli da gioco per partecipare a tornei o testare giochi da tavolo e di carte (circa 50 tavoli).

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.