Roma – Sorpreso a dissotterrare mariuana: preso un 19enne

By on 4 Aprile 2014

Operazione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Roma contro lo spaccio di droga lungo le strade ed i luoghi maggiormente frequentati dai giovani nella Capitale. Il bilancio dell’operazione è di 14 pusher finiti nella rete dei militari dell’Arma nelle ultime ore. I quartieri principalmente interessati dalle attività dei Carabinieri sono stati Trastevere, Pigneto, San Lorenzo, Ponte Milvio, Montesacro, Casilino e Termini. Dei quattordici pusher ammanettati otto sono cittadini romani mentre i restanti sei uno cittadino del Mali, tre del Gambia, uno della Guinea ed uno della Costa d’Avorio, perlopiù vecchie conoscenze delle forze dell’ordine. Durante le attività sono stati sequestrati quasi 2 kg di stupefacente tra dosi di marijuana, hashish, eroina e cocaina; mentre 21 sono le persone identificate mentre stavano acquistando la droga e che, per questo motivo, sono state segnalate all’Ufficio Territoriale del Governo di Roma quali assuntori. Circa 3.500 euro in contanti, la somma, complessivamente sequestrata ai pusher poiché ritenuta provento dei loro loschi traffici. Tra i numerosi arresti spicca quello dei Carabinieri della Stazione di Roma Piazza Dante che ieri sera, in piazza del Pigneto, hanno notato un 19enne del Gambia, già noto alle forze dell’ordine, scavare all’interno di un’aiuola. Incuriositi da tale comportamento, i militari si sono avvicinati, senza farsi notare dal giovane e lo hanno pizzicato proprio mentre dissotterrava alcune dosi marijuana, pronte per la vendita. Scoperto ed arrestato dai Carabinieri, il 19enne ha poi confessato loro di aver interrato anche altre dosi di stupefacenti. Complessivamente rinvenuti e sequestrati 5 involucri contenenti in totale 110 g di dosi di marijuana. I 14 spacciatori arrestati dai Carabinieri sono stati accompagnati in caserma in attesa di essere processati con il rito direttissimo, tutti dovranno rispondere di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.