Roma- la Notte Europea dei Ricercatori – progetto DREAMS

By on 17 Settembre 2014

PRESENTATA A ROMA LA NOTTE EUROPEA DEI RICERCATORI – PROGETTO DREAMS 2014: 150 GLI EVENTI IN PROGRAMMA, PER UN PUBBLICO DI TUTTE LE ETA’

RAVERA: “Frascati capitale europea della scienza. Necessario partecipare consapevoli alla sfida della ricerca per diffonderla”

“Il mondo si scrive con la storia ma di cambia con la scienza!”

 

Si è tenuta oggi, presso la sede del Parlamento europeo a Roma, la presentazione nazionale della Notte Europea dei Ricercatori che si svolgerà il 26 Settembre. L’Italia è il paese europeo con il maggior numero di eventi in programma. Porta bandiera della Penisola cinque progetti finanziati dalla Commissione Europea: Dreams, Luna 2014, Sharper, Party don’t stop e Tracks, tutti provenienti dai più importanti centri di eccellenza della ricerca scientifica italiana. Oltre 300 eventi in tutta Italia dedicati al grande pubblico e alle scuole, per promuovere e scoprire la ricerca scientifica italiana e la vita del ricercatore.

Per Roma e Frascati oltre alla Notte Europea dei Ricercatori, dal 22 al 26 Settembre al via la Settimana della Scienza, 150 eventi in programma pensati per un pubblico di tutte le età: bambini, giovani, famiglie, scuole e professionisti specializzati, coinvolti in numerose attività volte a promuovere la ricerca scientifica; coinvolti Partner scientifici tra i più autorevoli al mondo; tutto questo e molto altro è Dreams, il progetto primo classificato in Europa, oltre che in Italia, promosso dalla Commissione Europea, coordinato e realizzato da Frascati Scienza in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e Politiche Giovanili della Regione Lazio, Comune di Frascati, ASI, CNR, ENEA Frascati e Casaccia, EGO VIRGO, ESA-ESRIN, INAF Osservatorio Astronomico di Roma, INAF-Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali e INAF Bologna, INFN Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Ferrara, Frascati, Milano, Pavia, Pisa, Roma e Trieste, con Sapienza Università di Roma e il Dipartimento di Management, Università Tor Vergata e Università Roma Tre, Explora il Museo dei Bambini di Roma, museo della comunicazione di Roma. L’evento vede lapartecipazione, in qualità di Partner di Frascati Scienza, di INGV, Telethon, IRCCS San Raffaele Pisana, G.Eco, Associazione Tuscolana di Astronomia (ATA), Accatagliato, Associazione Arte e Scienza e Istituto Salesiano Villa Sora.

Sono partners: Museo Tuscolano delle Scuderie Aldobrandini, Native, Consorzio tutela denominazione vini Frascati, STS Multiservizi.

“Frascati è diventata capitale europea della scienza. È un motivo di orgoglio per noi, noi della Regione Lazio. Siamo orgogliosi che abbia vinto con l’associazione Frascati scienza il finanziamento della commissione europea. Che si sia piazzata prima assoluta. E con un progetto che si chiama Dreams. Sogni. – ha commentato Lidia Ravera, Assessore alla Cultura e alle Politiche Giovanili – La scienza si prende cura dell’umanità. Questo fanno gli scienziati, lavorano per noi.

 E allora bisogna farli salire su un palcoscenico, piazzare le luci, spegnere in sala e ascoltarli parlare, raccontare, spiegare e guardarli. Abbiamo bisogno di partecipare, consapevoli, alla sfida della ricerca. Dobbiamo  diffonderla, non ignorarne le lotte, le fatiche, i risultati”.

Oltre all’Assessore alla Cultura, sono intervenuti il Direttore Scientifico dell’Istituto San Raffaele Pisana, Massimo Fini, che ha spiegato: l’Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico San Raffaele Pisana con l’Università Telematica San Raffaele Roma aprirà a tutti il 26 settembre le porte dei laboratori di ricerca del San Raffaele Research Institute di via di Val Cannuta, 247, con  laboratori, workshop, dimostrazioni pratiche e dibattiti su argomenti di attualità e per gli studenti il “SR Quiz Science”, primo ed unico game show dedicato alla scienza”.

La Notte Europea dei Ricercatori organizzata da Frascati Scienza, si è classificata prima nei progetti presentati da tutti gli stati membri, firmando il primo contratto del nuovo programma di finanziamento – Horizon 2020 – che nei prossimi sette anni finanzierà con oltre ottanta miliardi di euro progetti di ricerca e innovazione.

Quest’anno la manifestazione sarà dedicata alla “Sostenibilità”, argomento ampio e senza dubbio impegnativo, che coinvolge esigenze sociali, sviluppo economico, questioni ambientali, buon governo. Un tema che riveste particolare significato per i ricercatori il cui lavoro è la costante ricerca di principi e soluzioni fondamentali per risolvere le sfide sociali del futuro.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.