Roma – Controlli antiborseggio dei Carabinieri. 9 “manolesta” arrestati in poche ore.

By on 11 Maggio 2014
Proseguono senza sosta i quotidiani controlli antiborseggio, effettuati a bordo dei mezzi pubblici e nei luoghi maggiormente frequentati dai turisti dai Carabinieri del Gruppo di Roma che nella giornata di ieri hanno arrestato in poche ore ben 9 persone per “borseggio”. Il primo a finire in manette è stato un cittadino romeno di 50 anni, con precedenti, sorpreso dai Carabinieri della Stazione Roma San Pietro, a bordo del bus 64, all’altezza di via Nazionale subito dopo aver sfilato il portafogli dalla borsa di una turista italiana.
Poco dopo, gli stessi Carabinieri sempre a bordo del bus 64, questa volta all’altezza della fermata d largo di Torre Argentina, hanno fermato altri tre manolesta, tutti cittadini romeni rispettivamente di 43, 46 e 51 , “pizzicati” dopo aver alleggerito del portafogli un cittadino romano. I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro hanno arrestato due giovani nomadi, che in via dei Fori Imperiali, hanno derubato un turista danese del portafogli. A bordo della metro linea “A”, all’altezza della fermata metro “Ottaviano”, invece i Carabinieri della Stazione Roma Madonna del Riposo hanno arrestato una cittadina romena di 49 anni con precedenti sorpresa dopo aver sfilato il portafogli ad un 65enne turista francese. In piazza San Giovanni, i Carabinieri della Stazione Roma San Giovanni hanno arrestato un cittadino algerino di 30 anni che ha sfilato il portafogli dalla borsa di una turista italiana. I Carabinieri della Stazione Piazza Dante, hanno arrestato un cittadino algerino di 37 anni che in piazza Madonna dei Monti, ha alleggerito del portafogli un turista olandese. L’ultimo a finire in manette è stato un cittadino romeno di 35 anni, nella Capitale senza fissa dimora e già noto alle forze dell’ordine, arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina. L’uomo, all’interno di un ristorante via del Banco di Santo Spirito, ha sfilato il portafogli con 200 euro, dalla giacca di un turista italiano che era intento a pranzare. In tutti i casi la refurtiva è stata recuperata e restituita ai legittimi proprietari. I ladri sono stati trattenuti nelle varie caserme dell’Arma in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo, mentre l’unica minorenne arrestata è stata associata al centro di Prima Accoglienza di via Virginia Agnelli.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.