ROMA: CONAPO, VIGILI FUOCO SENZA AUTOSCALE ORMAI E’ CRONICO

By on 9 Luglio 2014

«Ancora una volta la situazione delle autoscale presenti a Roma è drammatica. Solo due disponibili per la zona all’interno del Grande Raccordo Anulare e gestire il soccorso pubblico in una grande città come Roma con solo due autoscale stà diventando una situazione insostenibile».

Lo rende noto Rossano Riglioni, Segretario di Roma del Conapo, il sindacato autonomo dei vigili del fuoco che già in passato aveva sollevato il problema dei tagli e della mananza di automezzi per i vigili del fuoco.

Riglioni spiega che «il territorio all’interno del G.R.A. ha un estensione di circa 343 km2 con decine di migliaia di immobili ed una popolazione residente di oltre 2 milioni di persone. Non è pensabile offrire un soccorso efficace in queste condizioni poiché i tempi di intervento si dilatano enormemente con attese che arrivano anche a 30 minuti nei punti più distanti».

Per il Conapo «incendi appartamento con persone bloccate all’interno, o ai piani superiori, da recuperare, o tentati suicidi, o soccorsi a persone nelle abitazioni di una certa altezza, diventano difficili da affrontare quando un mezzo strategico come l’autoscala non è disponibile nell’immediato».

«E’ necessario ricordare che qualche mese fa l’Italia ha effettuato una donazione di mezzi antincendio all’Egitto per un valore di 11 milioni di euro circa mentre i Vigili del Fuoco italiani non hanno più autoscale e alcune di esse hanno quasi 35 anni di servizio. Come pensano i politici di affrontare la situazione del soccorso tecnico urgente in Italia – conclude – se le linee di indirizzo sono solo quelle del contenimento della spesa pubblica senza una reale pianificazione delle necessità del paese ? ».

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.