Roma.Cgil, Cisl e Uil: “No aumento tasse e tagli a sociale”

By on 15 Ottobre 2013

bombardieri_pierpaoloIQ. 15/10/2013 –  No incrementi sulle tasse e no ai tagli al sociale.

Questi i “paletti” principali messi da Cgil Cisl e Uil al sindaco di Roma, Ignazio Marino, e alla sua giunta in vista dell’approvazione del bilancio capitolino a fine novembre.

“Sul bilancio abbiamo chiesto dei paletti – ha spiegato il segretario Cgil Roma e Lazio – Dentro le emergenze ci sono anche le municipalizzate e le partecipate su cui bisogna andare avanti con il risanamento. All’interno di queste scelte bisogna capire come far ripartire qualche lavoro, capire quante risorse sono disponibili dal Cipe. Nei prossimi giorni si avvieranno tavoli di confronto concreto con risposte concrete e tempistiche per far si che si accorcino i tempi tra il dire e fare. Dobbiamo fare in modo che il bilancio 2013 non intacchi tasse e sociale. Aspettiamo il Cdm di domani sulla base del quale daranno una soluzione. Noi crediamo che la prossima settimana sul bilancio ci dovrà essere un punto di verità e dopo la legge di stabilità chiederemo un nuovo incontro”. “Ci hanno illustrato i numeri, non ci hanno consegnato nessun pezzo di carta – ha aggiunto PierPaolo Bombardieri della Uil – Per noi bisogna sentire in un momento così drammatico che le scelte non possono essere assunte in piena autonomia”. “Abbiamo detto niente tasse e nessun taglio al sociale – ha aggiunto il segretario della Cisl – e poi che ci devono essere due/tre strade, ad esempio la casa, in cui ci possano essere politiche che attirino investimenti privati e riavviino il lavoro. Il sindaco deve dire come la pensa su Alitalia e Telecom per fare un lavoro di pressione”.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.