Roma. Bombardieri (Uil): Si parte con mobilitazione.

By on 16 Aprile 2014

“Oggi parte la mobilitazione di Cgil Cisl UIL, con confronti e assemblee di lavoratori, per chiedere al sindaco Ignazio Marino e alla politica di decidere sul bilancio e su quale sarà il modello di sviluppo della città, di chiarire le scelte sulle municipalizzate. Per ora non abbiamo risposte”. Lo annuncia il segretario generale della Uil di Roma e Lazio Pierpaolo Bombardieri in occasione dell’assemblea dei lavoratori al Teatro Eliseo, a cui, riferisce, “hanno partecipato un migliaio di persone”. “Per quanto riguarda l’Atac, ad esempio, sono arrivate solo le lettere di mobilità per 300 lavoratori, quale sarà l’Atac di domani non lo sappiamo ancora. Noi proponiamo un’azienda unica regionale – continua Bombardieri -.

Pierpaolo Bombardieri: Segretario Confederale della Uil di Roma e Lazio

Pierpaolo Bombardieri: Segretario Confederale della Uil di Roma e Lazio

Comune e Regione che dicono?”. “Il confronto con il sindaco Ignazio Marino sul bilancio 2014 in programma per domani è stato rinviato per la terza volta – gli fa eco dalla Cisl il collega Mario Bertone -. Questo significa irresponsabilità e assenza di un’idea di sviluppo per Roma. Per questo oggi parte la mobilitazione unitaria, subito dopo Pasqua ci rivedremo per decidere le eventuali azioni da mettere in campo. Oggi, intanto, c’è stata un’assemblea dei delegati dei lavoratori del Comune e delle aziende comunali che ha riempito il Teatro Eliseo. Per noi le priorità per questo bilancio devono essere: riduzione dell’Irpef, più equa e progressiva; welfare per le fragilità sociali; sviluppo e quindi lavoro”. Secondo il segretario generale della Cgil Roma e Lazio Claudio Di Berardino “abbiamo bisogno che il Comune di Roma ritrovi una spinta propulsiva che in questo periodo si è persa. La deve ritrovare in fretta perché sono i problemi che vive questa città che lo richiedono”.(ANSA).

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.