Roma, bimbe ROM arse vive nel camper per vendetta.

By on 11 Maggio 2017

E’ ancora caccia al responsabile dell’incendio del camper, all’uomo che buttando una bottiglia incendiaria ha fatto morire tra le fiamme  tre sorelle rom di Elizabeth, Francesca e Angelica di 20, 8 e 4 anni nel quartiere Centocelle, alla periferia Roma. Al setaccio degli investigatori alcuni campi nomadi. L’ipotesi è che si tratti di una vendetta maturata in ambienti rom. Nel camper, che si trovava in un parcheggio all’aperto sopra a un centro commerciale, dormivano i genitori e gli undici figli.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.