RdC anche agli studenti fuori casa.

By on 5 Marzo 2019

Studenti fuori casa, mantenuti dai genitori, senza un lavoro. Se maggiori di 26 anni potranno chiedere il reddito di cittadinanza facendo nucleo familiare separato rispetto alla famiglia di origine. E magari godere, in assenza di una busta paga, della misura massima del sussidio (cioè 500 euro), a cui va sommato – eventualmente – il contributo per l’affitto di 280 euro in misura fissa. Anche se il canone, di fatto, poi lo pagano mamma e papà.

È questoquello che emerge dalla lettura della normativa introdotta con il Dl 4/2019: l’articolo 2 sui beneficiari consente ai giovani dai 26 anni in su, non conviventi con i genitori anche se ancora a loro carico (dal punto di vista fiscale) potranno fare nucleo a sé stante ai fini Isee. Se hanno i requisiti economici, dunque, potranno così chiedere il reddito di cittadinanza.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.