Rasmussen: “Se la Siria userà armi chimiche la comunità internazionale reagirà”

By on 4 Dicembre 2012

IQ. 4/12/2012 – Sembra che la Siria voglia utilizzare armi chimiche contro i ribelli.

“Il possibile uso di armi chimiche sarebbe del tutto inaccettabile per l’intera comunità internazionale”, ha spiegato il segretario generale della Nato Anders Fogh Rasmussen parlando ai giornalisti.

“Se qualcuno facesse ricorso a queste armi terribili, mi aspetterei una reazione istantanea della comunità internazionale”, ha concluso.

A comunicare  il rischio dell’uso di queste armi, sotto forma di testate chimiche dei missili balistici Scud (Hwasong nord coreani) e SS -21 di origine russa, è stata la Turchia, che ha chiesto la protezione delle batterie di missili anti-missile Patriot accordata dalla Nato. Ieri anche la Giordania ha ammonito Damasco. L’uso di armi chimiche nel conflitto siriano «cambierebbe la situazione» e provocherebbe certamente un intervento internazionale, ha affermato il ministro degli Esteri giordano, Nasser Judeh.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.