Ragazza uccisa a Lodi.

By on 9 Settembre 2013

CarabinieriIQ. 09/09/2013 – Un gioco erotico ‘estremo’ con quelle fascette di plastica strette al collo fino a soffocarla. E poi sesso anche quando era ormai morta.

Ha confessato Andrea Pizzocolo, ragioniere di 41 anni di Arese (Milano) e padre di una bimba di 5, fermato nella notte a Lodi per aver ucciso Lavinia Simona Ailoaiei, romena, 18 anni appena compiuti, conosciuta su internet con il nick di ‘Dora’ e che ieri pomeriggio è stata trovata morta in un campo di mais nel lodigiano.

Era nuda, addosso aveva solo le due chinghiette letali e, a coprirle il volto, un asciugamano di cotone bianco. In una decina di ore gli uomini della squadra mobile di Lodi guidati da Alessandro Battista e coordinati dal procuratore della Repubblica Vincenzo Russo, hanno risolto il caso ‘guadagnando’ anche i ringraziamenti per il loro “lavoro esemplare” da parte del Questore Vito Ciriello.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.