Professione Nonni di Laura Cugini.

By on 27 Giugno 2014
Buon tutto cari deliziosi colleghi nonni e non, oggi la temperatura si è rialzata, dopo questi giorni all’insegna della pioggia  sono molto contenta perché questa sera la mia adorata nipotina Laura si esibirà per la terza volta a teatro con lo spettacolo organizzato dalla sua scuola di ballo ed io finalmente potrò assistere……proprio lei mi ha chiesto di esserci per il gran finale, così da poter condividere insieme il momento dei saluti per la chiusura dell’anno accademico.
Intanto sto sempre con Gaia, la piccola…..peste…..tra non molto arriverà qua con la sua mamma e tutta la sua vivacità, ma è un vero piacere stare con lei, Gaia non ha ancora due anni, ma a volte mi stupisco per la sua intelligenza, quando parla si fa capire benissimo e credo che stia diventando un’altra chiacchierona come la cuginetta…..
Del resto come avrebbe potuto essere diversamente? Io non sto mai zitta ed è molto improbabile passare del tempo con me in silenzio, però non sono una di quelle persone che parla solamente, di solito agisco subito ed è ciò che insegno alle piccole quando sono con me, soprattutto a Laura, la più grande.
E’ importante nella vita non fare come tante persone che si intromettono parlando e ci promettono senza mantenere, sapete quelle persone che si offrono per aiutarci in ogni occasione e poi rimangono incollate al loro posto senza neanche alzarsi?
Enza una nostra lettrice, mi ha scritto un messaggio raccontando di una sua amica che le piomba in casa regolarmente la mattina presto, si siede mentre lei prepara il caffè ed inizia a…….sparlare degli altri, sembra che la persona in questione non voglia essere interrotta durante i suoi racconti e spesso le promette un aiuto materiale prima di andarsene, ma tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare, così Enza passa quasi ogni mattina ad ascoltare la sua amica e quando torna il marito all’ora di pranzo, la casa è ancora in disordine, allora voglio scrivere alla nostra lettrice che penso proprio sia arrivato il momento di parlare in faccia e dire alla sua amica che se vuole compagnia, non deve neanche mettersi seduta, ma all’opera insieme a lei e che il caffè magari può prenderselo come ringraziamento all’aiuto dato!
Sulla mia strada ho incontrato e incontro spesso persone così, sono quelle donne inconcludenti che devono per forza esibirsi davanti alle proprie amiche facendo loro credere che prima di uscire hanno già rassettato la casa e preparato il pranzo, oppure vanno a casa delle amiche a prendere il caffè mentre nella loro c’è la colf che le sostituisce, ebbene, io ho trovato una soluzione semplicissima, quando vengono le amiche a trovarmi  non appena finiamo di bere il caffè, continuo il mio lavoro e qualche volta mi sento dire che forse non sono interessata ai loro racconti, allora senza rispondere, mi faccio aiutare a piegare le lenzuola o a rifare i letti, insomma le metto nella condizione di aiutarmi o di andarsene.
Ciò che voglio far capire alle mie nipotine è di non credere a chi promette, le promesse non mantenute sono solo parole gettate al vento e di persone che ne fanno ce ne sono  molte, anzi cari colleghi, ora vi lascio al vostro lavoro, altrimenti faccio come l’amica di Enza, così magari avete anche il tempo per dare uno sguardo alle notizie su www.informazionequotidiana.it vi invio
un abbraccio virtuale
nonna ciona

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.