Professione Nonni di Laura Cugini

By on 10 Giugno 2014
Buon tutto deliziosi colleghi e non, a Latina è arrivata un’afosissima estate e a malapena si riesce a respirare, la cosa peggiore sono gli allergeni con i quali si viene a contatto in questo periodo, almeno io che soffro di rinite vasomotoria, non faccio altro che starnutire, ho Gaia con me che dorme beata, l’altra, Laura ha preferito andarsene con la madre dopo avermi fatta arrabbiare.
Cerco di comprendere tutto e tutti, ma quando si raggiunge il limite allora esplodo anch’io, volevo rispondere alla nostra amica Paola, che scrive di “non poter avere sempre con sé” la nipotina, che è meglio per entrambe!
Ebbene si, cari colleghi nonni, sono arrivata all’amara conclusione alla quale già molte persone prima erano arrivate: meglio vedersi poco cara Paola, credimi, ci sto passando personalmente e mi rendo conto solo ora di avere fatto il classico buco nell’acqua, tutta la disponibilità che ho dato alle mie figlie e alle mie nipotine non ha avuto nessun tornaconto, se non quello di farmi stare ogni giorno peggio del precedente, forse sarà il mio stato d’animo che è a terra da quando mio figlio ha scelto di andare a vivere a Londra, o forse un stanchezza accumulata negli anni, oggi mi sento come se non avessi fatto nulla per nessuno, vuoi sentirti come me Paola?
Prova a spersonalizzarti per tanti anni, a prenderti cura della casa, di tuo marito, dei tuoi figli e dei tuoi nipoti senza pensare a te stessa ed otterrai i miei stessi risultati……non prendertela mia cara amica e lettrice di www.informazionequotidiana.it , siamo tutti nella stessa barca, i figli vengono a noi per prendere e non per dare, i nipoti fanno la stessa cosa e, finché esegui passivamente  ciò che ti viene ordinato, fila tutto liscio come l’olio, non sia mai azzardi un giudizio o fai di testa tua….allora iniziano i guai.
Cara Paola, dammi retta, continua a vedere la tua nipotina SOLO quando ti viene richiesto, altrimenti fai la tua vita, perché è esattamente ciò che farò io da domani, tanto prima o poi qualcuno ti accuserà di voler essere una super donna, oppure non accetterà più i tuoi consigli o, quel che è peggio, tua nipote potrebbe trovarti “difettosa” proprio tu che fino al giorno prima per lei eri un mito!
Oggi cari colleghi, permettetemi di usare la nostra rubrica per esprimervi la mia delusione, qualche giorno fa una delle mie figlie, mi ha detto di non leggermi molto volentieri perché da come mi esprimo “sembra che le mie nipotine non abbiano una madre”, allora voglio scusarmi con coloro che hanno avuto questa sensazione, ma “Professione nonni” è stata una delle mie prime esperienze come autrice e vorrei farvi sapere che le mie nipotine hanno una mamma e che io sono SOLAMENTE la loro baby sitter a tempo determinato.
Con questo saluta Paola, che tra l’altro conosco personalmente e tutti voi con un fortissimo abbraccio virtuale.
nonna ciona

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.