Professione Nonni di Laura Cugini

By on 1 Novembre 2013

nonno e nipoteIQ.01/11/2013 – Buongiorno miei cari dolcissimi colleghi nonni, oggi è festa pertanto credo di essere esonerata dal mio lavoro di Babysitter e voglio raccontarvi una piacevolissima piccola avventura che ho vissuto qualche giorno fa con le mie nipotine.

Premesso che Gaia aveva appena iniziato a camminare da sola, Lauretta mi ha chiesto di scendere con loro nel giardino condominiale ma non contenta dei giochi che ci sono (dalla casetta di Winny Pooh, allo scivolo, altalena e tavolino e piccole sedie da bambini) ha voluto portare anche la sua tenda canadese delle Winks……..

Naturalmente colleghi nonni, Lauretta e Gaia sono scese a mani vuote, mentre io ero munita di passeggino, tenda e merende per fare il “pic nic” classico di noi nonni, cosi mi sono messa con santa pazienza a montare la tenda nel prato, infilato il sacco a pelo contenuto nella confezione e dopo averlo fatto, ho apparecchiato per le bimbe che dovevano fare merenda.

Stavo imboccando Gaia, quando all’improvviso Lauretta ha levato un grido e poichè lei era entrata nella tenda, io francamente mi sono spaventata, allora ho preso in braccio Gaia che non muoveva ancora bene i primi passi e mi sono avvicinata alla tenda chiedendo a mia nipote cosa fosse successo, lei intanto era uscita fuori di corsa urlando che c’era un “mostro” nella tenda.

Cosi ho sistemato le bimbe sulle sedie e sono andata a vedere di cosa si trattasse, anche se la prima cosa che mi era venuta in mente era una mosca o un ragno, invece……..sotto il sacco a pelo si muoveva qualcosa lentamente, eh si colleghi nonni, io ho pensato ad un topolino ed il primo istinto è stato quello di schiacciarlo……non mi prendete per una persona cattiva, ma i topi non li sopporto…però ho avvertito uno scricchiolio provenire da sotto la mia scarpa, decisamente non quello che sentivo non aveva nulla di morbido che somigliasse ad un topolino.

Cosi ho alzato il sacco a pelo e la tenda e…..mi sono resa conto di avere rotto un pupazzetto che “camminava” da solo e che mia nipote “adorava”.

Voi cosa avreste fatto colleghi nonni, dopo che Laura ha iniziato ad urlare che era il suo preferito?

Io per non sentirla, ho riportato tutta l’attrezzatura su casa, ho preparato le bimbe e sono uscita con loro, naturalmente Laura aveva già dimenticato il suo tanto “adorato” pupazzetto e siamo andate a mangiare un gelato, ma mentre io e Laura sedute parlavamo dell’accaduto e Gaia riposava nel suo passeggino, sapete cosa mi ha detto mia nipote?

“piaciuto lo scherzo nonna ciona? Il pupazzetto lo avevo messo io e poi non era il mio, era di Gaia…….”

Roba dell’altro mondo, colleghi nonni, mi lascio prendere in giro anche dalle mie nipotine, ma sono felice di farlo, so che a loro rimarranno dei bei ricordi come quelli che sono rimasti a me delle mie due eccezionali nonne, vi invio come sempre un caloroso abbraccio virtuale.

nonna ciona

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.