Professione Nonni di Laura Cugini

By on 22 Ottobre 2013

nonno e nipoteIQ.22/10/2013 – Buon pomeriggio, cari deliziosi colleghi nonni, oggi mi sono alzata molto carica e devo confessarvi che mi sento benissimo, naturalmente questa mattina ho subito acceso il pc ed ho trovato la mail di una nostra collega nonna che mi ha pregato di non fare il suo nome.

La nostra amica mi scrive che è molto rammaricata del comportamento dei suoi nipoti verso di lei e che non la vanno mai a trovare privandola anche di qualche telefonata, aggiunge poi che i nipoti, ormai maggiorenni, sono “maleducati” come la loro madre e che lei ha lo stesso atteggiamento.

Nella mail, la nostra collega, facendo riferimento a “quel sant’uomo del figlio” scrive che egli invece la va a trovare ogni giorno prima di tornarsene a casa dalla sua famigliola, inoltre sembra che l’amica in questione sia proprietaria di tre immobili e che uno le era stato chiesto in affitto da suo nipote e lei glielo ha negato.

Cara amica e collega nonna, permettimi di scriverti che la tua mail è praticamente una dichiarazione di guerra contro tua nuora e i tuoi nipoti, mi scrivi che secondo te ognuno deve saper fare i sacrifici per comprarsi una casa e per questo non hai ritenuto opportuno mandare a vivere tuo nipote in una delle tre abitazioni che possiedi……….scusa, ma devi essere una nonna un pò……bizzarra diciamo.

Come puoi pretendere poi che i tuoi nipoti vengano a trovarti, quando per una cosa che ti è stata chiesta, hai risposto negativamente? Dovresti imparare che nella vita di tutti noi ogni giorno ci sono i problemi ad aspettarci dietro l’angolo e di questi tempi acquistare una casa non solo è esoso, ma la cosa più difficile è riuscire ad avere un mutuo.

Se tuo nipote come mi scrivi, ha sempre lavorato nella sua officina e tu hai una casa vuota, mi sembra logica la richiesta che ti è stata fatta, in fondo, dal momento che il tuo è figlio unico, a chi credi che andranno le tue proprietà una volta che non ci sarai più?

Mi sembra di capire che tu sei solo un pochino avara e non solo con i soldi, anche con l’affetto, quante volte hai invitato la famiglia di tuo figlio la domenica a pranzo…..pochissime, tanto lui lo vedi ogni giorno!

Ma non è cosi cara amica e collega nonna, chi è affetto da avarizia vive per tutto ciò che gli appartiene e poichè è convinto di avere poco, cerca di accumulare quanti più beni materiali senza concedersi nulla al di là dello stretto necessario, le ricchezze dell’avaro sono destinate a dissolversi come neve al sole perchè ti manca l’unica vera ricchezza che deve avere ognuno di noi: l’amore per gli altri.

Devi perdonarmi se sono un pochino cruda, ma sei tu che mi hai scritto, io sto anche evitando di raccontare tutto ai nostri amati lettori, ma se accetti un consiglio, invita domenica stessa i tuoi nipoti con tua nuora e tuo figlio a casa, prepara loro un ricco pranzo, compra anche una bella torta e festeggia il tuo ritorno alla normalità, perchè i tuoi atteggiamenti sono alquanto anomali, anzi, mentre tagli la torta, dai la bella notizia a tuo nipote e mandalo a vivere nella casa che ti ha chiesto, pensi che tuo marito sarebbe stato d’accordo di questo tuo atteggiamento?

Ora però colleghi nonni vi lascio al vostro lavoro e torno al mio, ma inviandovi sempre un fortissimo abbraccio virtuale.

nonna ciona

 

 

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.