Professione nonni di Laura Cugini

By on 11 Luglio 2013

nonno e nipote IQ. 11 luglio 2013 –
Buon giorno dolcissimi colleghi nonni, perdonatemi se in questi giorni non vi ho scritto, non vi ho dimenticati miei cari, ma le mie nipotine mi hanno impegnata tutto il giorno ogni giorno. Inoltre c’è Laura che mi guarda a vista e guai se mi vede accendere il pc, spesso mi dice “nonna ciona, devi giocare con noi, non puoi scrivere” allora cerco di farle capire che anch’io ho dei piccoli hobby che vorrei continuare ad avere e allora lei di rimando mi fa “ma nonna, tu hai me, Gaia, Charlie e qualche volta anche Francesco, perchè devi avere pure i lobbi, noi non ti bastiamo?

A quel punto scoppio a ridere. Così mollo tutto e torno giocare, a volte mi viene in mente quando da bambina, guardandomi allo specchio, desiderassi diventare “grande” ed ora a cinquantacinque anni, mi ritrovo seduta a terra con le mie nipotine a giocare con le Barbie o a correre in mezzo al prato con Laura che cerca di prendermi e Gaia che ridendo ci guarda e si muove nel passeggino come per dire “volete far correre anche me per favoreeee”.
Una nostra amica, Claudia, mi ha scritto facendo le stesse considerazioni. Devo dire che le cose non sono cambiate da quando eravamo piccoli, anche oggi, come allora, nei giovani c’e’ un forte desiderio di voler divenire subito “grandi”, l’unica differenza rispetto a noi è che sognano poco, troppo poco, ma soprattutto la loro forza di volonta’ si esaurisce immediatamente.
I giovani di oggi non hanno capito che devono tenere duro se vogliono conquistarsi un posto nel mondo ed ora più che mai devono sognare, i sogni sono desideri, ma non intendo sogni riferiti a beni terreni, quelli che non saziano mai, mi riferisco ai sogni di felicita’, quelli che si fanno quando aiutiamo qualcuno, quando doniamo il nostro amore sognando un mondo diverso dove l’amore per il prossimo regni sovrano.
Noi nonni abbiamo il compito di farne intendere la differenza ai nostri nipoti, far comprendere loro quanto sia importante sognare anche il bene altrui e non sognare solo il nostro scavalcando gli altri. Gli uni con gli altri e non gli uni contro gli altri, dobbiamo far loro capire che devono sognare per loro stessi senza invidia per alcuno, solo cosi i nostri nipoti crescendo impareranno ad amare tutto e tutti, rispettando per essere rispettati e traendo dai propri sogni l’energia che serve per essere ogni giorno più forti e sicuri del precedente.
Ma ora vi lascio al vostro lavoro colleghi nonni, io corro dalle mie nipotine, vi auguro di passare una splendida giornata e, nella speranza di riuscire a scrivervi anche domani, vi mando un abbraccio virtuale a tutti compresa Stefania, la nostra vice redattrice che ci sta permettendo di diffondere, nonostante tutto, il nostro quotidiano telematico.

nonna ciona

 

 

About Redazione

One Comment

  1. Ilaria

    13 Luglio 2013 at 00:20

    I sogni son desideri…di felicità…..cara nonna ciona…con due nipotine sicuramente questa canzone dovresti riconoscerla 😀 Ciao e …buon lavoro!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com