Primarie Pd, calo nella Capitale.

By on 6 Marzo 2016

Alle 18 nelle sei principali città italiane interessate dalla primarie la situazione è la seguente: 40.000 votanti a Roma, 23 mila a Napoli, 1.500 a Bolzano, 5.500 a Trieste, 4.258 a Grosseto e 4.300 a Benevento.

Le urne nella Capitale resteranno aperte fino alle 22. Ma i primi commenti sono tutt’altro che entusiastici. Al punto che il comitato elettorale di Roberto Morassut, uno dei sei candidati insieme a Roberto Giachetti, Stefano Pedica, Domenico Rossi, Gianfranco Mascia e Chiara Ferraro, lancia un appello: “Facciamo appello, in queste ultime ore prima della chiusura dei seggi, ad aumentare gli sforzi per favorire una più alta partecipazione alle operazioni di voto. Infatti, alle ore 17.30, i dati da noi registrati, indicano un’affluenza di circa 30mila votanti, che rappresentano un dato non soddisfacente”.

Gira il coltello nella piaga, non senza un certo piacere, il segretario romano di Sel, Paolo Cento: “I dati di partecipazione alle primarie di Roma al momento confermano un calo sostanzioso di partecipanti. Rispettiamo chi sta votando ma è evidente che la non partecipazione della sinistra e la debolezza dei candidati ne stanno confermando l’inutilità”.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.