Presentazione della Riforma dell’Assistenza Domiciliare della Capitale

By on 16 Maggio 2013

belliniIQ. 16/05/2013 – Si è svolta ieri mattina a Roma, presso la Sede dell’Unione Europea, l’incontro con le rappresentanze del Parlamento Europeo per la presentazione della Riforma dell’Assistenza Domiciliare della Capitale.

Erano presenti, in collegamento da Bruxelles, Cinzia Masina, Vice Capo Unità Fondo Sociale Europeo per l’Italia e membro della Commissione Europea per l’Occupazione, gli Affari Sociali e l’Inclusione, e Luciano Conte, componente degli stessi organismi. Nella sede romana era presente Roberta Angelilli, Vice Presidente del Parlamento Europeo e Presidente del Gruppo di Alto Livello sull’Uguaglianza di Genere e la Diversità. Con lei il Direttore della Rappresentanza dell’Unione Europea in Italia, Lucio Battistotti, Daniel Ractliffe, Responsabile dell’Ufficio d’Informazione in Italia del ParlamentO Europeo, Riccardo Solfanelli per il Dipartimento Promozione dei Servizi Sociali e della Salute del Comune di Roma, Michele Colangelo, Collaboratore del Sindaco di Roma per le Politiche per la Disabilità e M.Simona Bellini, Presidente del Coordinamento Nazionale Famiglie di Disabili Gravi e Gravissimi.

Dopo un’esposizione tecnica, da parte dell’Amministrazione Comunale, degli elementi fondamentali della Riforma, ivi incluso il censimento e la tracciabilità delle situazioni di disabilità, Michele Colangelo ne ha approfondito i punti di forza rappresentati dalla particolare attenzione rivolta alla presenza delle persone con disabilità e dei loro caregiver alla stesura del Piano Individuale che li vede finalmente protagonisti del proprio progetto di vita, specie attraverso la scelta di un’Assistenza autogestita di tipo indiretto. Altri elementi importanti affrontati per la prima volta dalla riforma ed emersi nel corso dell’incontro, sono stati la trasferibilità dell’accesso ai servizi da un Municipio all’altro della Capitale, l’ampia scelta nella tipologia di risposta al bisogno e l’accesso con pari diritto per la disabilità cognitiva. Ha concluso l’esposizione M.Simona Bellini che ha auspicato che le famiglie disabili possano presto vedere completamente attuata la riforma, affinché il regime di equità in essa sancito porti con celerità nei nuclei familiari più fragili una risposta forte, che favorisca un deciso aumento della qualità di vita concludendo il proprio intervento con la richiesta formale di istituzione della Giornata Europea del Family Caregiver per il giorno 12 Maggio. Questa particolare data,nel 2012, ha rappresentato per la prima volta l’incontro tra le tutte le realtà che gravitano intorno alla disabilità al di la’ delle frammentazioni e degli interessi di settore, con particolare attenzione alla figura del Caregiver familiare, figura che svolge spesso la sua opera nell’invisibilità, nonostante l’alto valore sociale del lavoro di cura di cui si fa carico quotidianamente.

La Riforma dell’Assistenza Domiciliare a Roma è stata accolta con particolare plauso dalle rappresentanze di Bruxelles che vi hanno riconosciuto, oltre quanto esposto dai relatori presenti a Roma, e di cui hanno apprezzato in modo particolare gli elementi innovativi, uno strumento per l’emersione del lavoro nero, particolarmente diffuso nelle professioni dedite all’assistenza, e un mezzo per la valorizzazione del lavoro femminile che, con riferimento al lavoro di cura, dovrebbe vedere riconosciuta una remunerazione e tutele di legge specifiche. L’incontro si è concluso con l’invito a proseguire su questa strada anche attraverso un’analisi del processo valutativo e della soddisfazione dell’utente che rappresenti una buona prassi da seguire non solo su altri territori in Italia ma in tutti i Paesi dell’Unione Europea.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.