Di Pietro (IDV): Pagare le tasse via sms? Matteo l’hai sparata grossa.

By on 20 Maggio 2014

Pagare le tasse via sms? Stavolta, caro Matteo, l’hai sparata proprio grossa. Ma in che Paese vivi? Qui non pagano le tasse neanche se gli mandano i carabinieri con le manette. Anzi, pretendono l’immunità, come l’ex presidente del Consiglio. Matteo, o sei ingenuo o sei un venditore di fumo, ma la devi smettere di fare campagna elettorale sulle illusioni date ai cittadini, facendo credere loro che vada tutto bene.

Caro Matteo, l’unica cosa urgente da fare è cambiare la legge elettorale e ridare la parola ai cittadini. Questo, soprattutto in seguito al pronunciamento della Corte costituzionale. E’ necessario che il nostro Paese torni ad essere fondato sulla democrazia partecipata, visto che ci troviamo davanti ad un Parlamento e ad un triplice governo ‘abusivi’. Inoltre, bisogna lasciare che i delinquenti vadano in galera e non che si rifugino alla Camera o al Senato. Ribadiamo, proprio per questo, la proposta dell’Italia dei Valori: chi vuole fare politica, amministrare la cosa pubblica, ma ha problemi con la giustizia deve prima correre dal magistrato. Assieme al certificato elettorale, chi vuole candidarsi, deve presentare anche il certificato penale e quello dei carichi pendenti. Bisogna chiudere le porte delle Istituzioni a chi ha commesso reati e non è degno di ricoprire il ruolo di rappresentante del popolo e di amministratore.

Lo comunica in una nota il leader dell’Italia dei Valori Antonio Di Pietro

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.