Piazza del Popolo, Roma. Renzi: Senza Paura

By on 23 Maggio 2014

“Siamo noi insieme che porteremo l’Italia nel futuro”. Così il segretario del PD Matteo Renzi dal palco di Piazza del Popolo a Roma

“Dimostreremo che la piazza è il luogo da cui il PD riparte, vince, e dove il PD sta tranquillamente col sorriso sulle labbra”. Il segretario del PD e premier Matteo Renzi apre così il comizio elettorale di Piazza del Popolo a Roma.

Il PD riparte dalla piazza. “Se qualcuno avesse mai immaginato che questo partito avesse paura di stare in piazza, da Piazza del Popolo dimostriamo che la piazza è casa nostra. Tutta la campagna elettorale va così. Con la forza del sorriso e la convinzione delle idee”.

Elezioni europee. “Noi stiamo votando per le europee, che significa votare per il nostro futuro ma anche partendo dal nostro passato. Nel 1957 in questa città tanti uomini e donne ebbero il coraggio di costruire una Europa partendo dal carbone e dall’acciaio. Una idea diversa di Europa consentì di portare questo continente alla pace.
Andare in Europa non significa solo andare a Strasburgo, Bruxelles e Francoforte, ma anche restare a Torbellamonaca e alla Garbatella in quanto l”Europa non è un luogo diverso da quello dal quale partiamo, quelli che ci dicono usciamo dall’Europa non si rendono conto che ci condannerebbero a un futuro di disperazione. Però questa Europa va cambiata”.

L’Europa deve tornare ad identificarsi con i nostri sogni. “Quelli che dicono usciamo dall’Europa non si rendono conto che ci condannano. L’Europa ha preso la forma dei nostri incubi. E’ fatta solo di regole e austerity ma l’Europa deve tornare il grande sogno che porta le generazioni a guardare al domani”.

Europa e immigrazione. “Noi siamo quelli che salvano i bambini sui barconi nel Mediterraneo e li andiamo a prendere, perchè non vogliamo fare il conteggio delle bare. L’Europa si deve preoccupare di questo, che c’è una comunità di uomini e donne. E’ mai possibile che l’Europa faccia le regole per la pesca del pesce spada e del tonno e non si renda conto che ci sono i barconi con i bambini a bordo?”.

Dl Lavoro. “E’ mai possibile che si facciano previsioni su qualunque punto macroeconomico e non si pensi al primo punto, quello della nostra Costituzione, il lavoro? Noi abbiamo il dovere di dare un lavoro a tutti. Vogliamo dare a tutti il lavoro perchè il lavoro è vita, è speranza e un dovere per il Paese. Grillo dice che vuole dare a tutti un reddito di cittadinanza, io invece non voglio dare il reddito di cittadinanza a tutti, voglio dare a tutti un lavoro”.

Noi siamo il riformismo, noi siamo il cambiamento. “Quando volete vedere il cambiamento in questo Paese, guardatevi allo specchio. Siamo noi il cambiamento. Stanno discutendo di elezioni europee solo per capire di chi vincerà. Il problema è risolto perchè le elezioni le vinciamo noi”.

L’onestà: una bandiera da non sventolare in campagna elettorale. “Noi non molleremo, siamo qui per cambiare il Paese, in questa campagna elettorale credono di poterci dare delle lezioni sulla legalità e sull’onestà. Il PD ha fatto la commissione Anticorruzione, ha introdotto il reato di voto di scambio, la legge è uguale per tutti, anche per i deputati del PD”.

Expo. “Se c’è da mettere la faccia perché l’Expo parta, noi diciamo ‘in galera chi ruba, ma l’Expo si faccia’. Noi non pensiamo che l’onestà sia una bandiera da sventolare in campagna elettorale e per questo andiamo nelle scuole e le ricostruiamo, e chiediamo ai bambini di cantare l’inno nazionale”.
Matteo Renzi ricorda di aver chiamato Raffaele Cantone alla guida dell’authority anticorruzione, ricorda che il PD ha votato a favore dell’arresto del suo deputato Francantonio Genovese”.

Giù le mani da Berlinguer. Matteo Renzi, tra gli applausi di piazza del Popolo, replica a Beppe Grillo che ieri ha citato lo storico segretario del Pci. “Sciacquatevi la bocca. Non si mette nella stessa frase la parola ‘io sono oltre Hitler e poi Berlinguer. Sciacquatevi la bocca”.

“Non commettiamo l’errore di credere che un leader ci salverà – ha concluso Renzi – ci si salva tutti insieme. Senza paura, amici e compagni del PD tutti insieme porteremo l’Italia nel futuro!”

Molti i politici presenti, a partire da David Sassoli, Candidato alle elezioni europee per Lazio, Toscana, Marche e Umbria e Capodelegazione Pd uscente il quale dichiara:

“Eccola la mia gente. I nostri militanti, persone semplici, oneste, sincere. Una festa di popolo al comizio finale di Renzi. Per chi ci crede, commozione vera. E io ci credo, ci credo, ci credo!”

David SASSOLI, Candidato alle elezioni europee per Lazio, Toscana, Marche e Umbria. Capodelegazione Pd uscente.

David SASSOLI, Candidato alle elezioni europee per Lazio, Toscana, Marche e Umbria. Capodelegazione Pd uscente.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.