PETRASSI (CD) – TORTOSA (PSI): Preoccupazione per stop bus ecologici.

By on 1 Aprile 2014

“Esprimiamo preoccupazione per lo stop ai minibus elettrici, “sospesi sine die” a causa di un contenzioso tra l’ATAC ed un suo fornitore a quanto annunciato dall’azienda di trasporti pubblici della Capitale” – è quanto affermano in una nota congiunta Piero PETRASSI ed Oscar TORTOSA, capigruppo rispettivamente di CD e PSI al Consiglio Regionale del Lazio. “Da oggi – proseguono i due capigruppo – sono sospese le linee 116, 117, 119 e 125, i piccoli autobus elettrici tanto utili in centro, soprattutto ai turisti. E il bello è che poi leggiamo sui giornali della spada di Damocle dei blocchi del traffico per inquinamento! La flotta dei sessanta veicoli ecologici resterà ferma al deposito finché la vertenza con Tecnobus, fornitore dei servizi di assistenza, non troverà una soluzione: solita storia di fatture non pagate, batterie a terra ed interruzione di un pubblico servizio, che ricade sui cittadini. In un’epoca in cui le grandi città europee si prefiggono l’abbattimento totale dello smog con una mobilità totalmente ecocompatibile, a Roma continuiamo a pagare gli scempi della passata Amministrazione”. “Ora i nostri timori, come paventato oggi anche dalla CISL” – concludono PETRASSI e TORTOSA – “sono che la stessa situazione possa ripetersi tra pochi mesi, quando Atac potrà decidere la chiusura della linea filobus di Montesacro con evidenti ricadute occupazionali negative per la società Acmar che la gestisce” oltre che, per l’ennesima volta, sull’ambiente”.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.