Peduzzi (Prc): “Bene bocciatura del Tar, ora si cambi registro”

By on 10 Gennaio 2013

ivano-peduzziIQ. 10/01/2013 – Piano rifiuti

 “Il Tar del Lazio, nella sentenza n. 121/2013, ha bocciato il Piano Rifiuti della Regione per violazione delle direttive europee. Le motivazioni alla base fanno riferimento al fatto che ‘come correttamente affermato dalla Commissione Europea, per essere conforme alle direttive, il trattamento dei rifiuti destinati a discarica deve consistere in processi che, oltre a ridurne il volume e facilitarne il trasporto o recupero, abbiano l’effetto di evitare o ridurre il più possibile le ripercussioni sull’ambiente nonché i rischi per la salute umana’”. E’ quanto rende noto il consigliere regionale di Rifondazione Comunista, Ivano Peduzzi.

“Con questa sentenza – prosegue Peduzzi – è evidente l’approssimazione con cui la Giunta Polverini ha redatto il Piano Rifiuti basato su discariche e inceneritori.

Allo stesso tempo il pronunciamento del Tar rafforza l’opzione referendaria presentata dal Forum Rifiuti Zero per il Lazio, approvata in molti consigli comunali, per l’abolizione parziale del Piano approvato in Regione.

La regione potrebbe ora ricorrere al Consiglio di Stato per il recupero dello stesso atto legiferato ma a quel punto sottoponibile a Referendum Popolare.

Speriamo con forza che questo non avvenga. Auspichiamo e ci batteremo affinché la prossima amministrazione regionale possa produrre un nuovo atto che tenga conto dei veri obiettivi da perseguire: riduzione, recupero e raccolta differenziata unito a un vero pretrattamento per il recupero di materiale differenziato”, conclude Ivano Peduzzi,

 

 

 

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.