Parte la caccia ai dipendenti pubblici assenteisti

By on 29 Gennaio 2019

La caccia ai dipendenti pubblici assenteisti, da tempo annunciata dal ministro della Funzione pubblica Giulia Bongiorno, è ufficialmente iniziata. Il 23 gennaio scorso, il Comando generale della Guardia di Finanza ha diramato le sue direttive per rendere operativo il protocollo firmato con il ministro alla fine dello scorso anno. I controlli, si legge nel documento di 14 pagine del Comando generale delle Fiamme Gialle, riguarderanno la «verifica dell’effettiva presenza in servizio dei dipendenti pubblici» e gli interventi «in materia di incompatibilità e cumulo di incarichi nel pubblico impiego». Non solo. I controlli saranno rivolti anche alla verifica dell’attestazione «delle condizioni che legittimano il beneficio di permessi per l’assistenza ai familiari anche con disabilità». Si tratta, in pratica, dei permessi legati alla legge 104, che permettono agli statali (ma anche ai lavoratori privati), di astenersi dal lavoro quando c’è da accudire un familiare disabile. Si tratta di un controllo che, insieme a quello sulla presenza in servizio del dipendente, sarà svolto in collaborazione con l’ispettorato per la Funzione pubblica.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com