Oscar Pistorius in aula. Un omicidio annunciato?

By on 20 Febbraio 2013

pistorius-aula IQ – 20/02/2013 di Stefania Paradiso

Assalto di giornalisti, curiosi e donne arrabbiate alla prima udienza per il rilascio su cauzione di Oscar Pistorius. Le donne dell’African National Congress ballano in un colorato flash mob per manifestare tutta la loro rabbia ed indignazione. “Se un uomo uccide una donna non può uscire su cauzione – afferma Prudence – altrimenti la giustizia in Sudafrica non cambierà mai. I ricchi se la cavano sempre, soprattutto se bianchi, e questa mentalità deve cambiare!”.

In Sudafrica quasi tutti possiedono un’arma e se spari ad un ladro che entra in casa dopo le 18 e fino alle 6 del mattino si può chiedere l’assoluzione per legittima difesa. Dal quadro emerso Pistorius non ha sparato per legittima difesa. Le sue dichiarazioni lasciano molti spazi e buchi da giustificare e chiarire. Aveva appena presentato una richiesta di porto d’armi per una sequenza di fucili da battaglione di incursori per difendere la sua villa plurimilionaria. Altre donne lo accusano di folle gelosia e maltrattamenti nei rapporti precedenti ed in casa è stata trovata una  quantità elevata di steroidi. Emerge un uomo nervoso, instabile e violento, geloso ed ossessivo. Le persone continuano a meravigliarsi della furia di questo ragazzo così amato e apprezzato nel campo sportivo. Si cercano motivazioni profonde e ansie tali da giustificare tanta violenza. Se l’omicidio, però, dovesse essere confermato e Oscar Pistorius condannato, nessuna motivazione, paura o ansia potrebbe giustificarlo, se non l’idea di una mente oscurata dalla follia e dalla rabbia.

About Redazione

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com