Oggi voto-test per Merkel in 3 Laender

By on 13 Marzo 2016

Nell’ultimo comizio, ieri in Baden-Wuerttenberg, alla vigilia del ‘super-Sunday tedesco’, Angela Merkel ha presentato il conto anche a loro, i profughi: la Cdu “vuole chiaramente ridurli” e ad ogni modo i richiedenti asilo “devono accogliere l’offerta di integrazione” che arriva dal Paese. Toni più severi, e un’esplicita rievocazione delle violenze sulle donne al San Silvestro di Colonia, ma la cancelliera, che per le elezioni previste oggi in tre Laender è scesa in campo personalmente, in questi giorni non ha cambiato la sua ostinata linea dell’accoglienza. Anzi, ha scelto di fronteggiare l’angosciante avanzata della destra populista di Afd, tracciando un confine netto: “I tedeschi devono andare incontro ai rifugiati”, le “ansie” diffuse dipendono dal fatto che “non ne conoscono i destini individuali, non li conoscono come persone”, ha affermato ieri, ribadendo l’etica del ‘Wilkommen’ che l’ha resa invisa a mezza Europa.

Urne, quelle che si aprono oggi in Renania-Palatinato, Baden-Wuerttemberg e Sachsen-Anhalt, che saranno chiaramente una cartina di tornasole sulla politica del governo alle prese con l’emergenza profughi (oltre un milione sono quelli arrivati in Germania nel 2015).

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com