Nuovo pesante colpo inflitto al clan Messina Denaro

By on 4 Dicembre 2015

Massiccio  sequestro di beni eseguito da polizia, carabinieri e guardia di finanza nei confronti di quattro fiancheggiatori del boss Messina Denaro. Il sequestro è stato disposto dal gip di Palermo su richiesta della Procura distrettuale antimafia. Il sequestro ha interessato Vito Gondola, 77enne reggente del mandamento mafioso di Mazara del Vallo; Michele Gucciardo, 62enne imprenditore agricolo pregiudicato, reggente della famiglia mafiosa di Salemi; Giovanni Domenico Scimonelli, 48enne imprenditore della famiglia mafiosa di Partanna; Pietro Giambalvo, 77enne uomo d’onore della famiglia mafiosa di Santa Ninfa. I quattro sono stati arrestati lo scorso 3 agosto nell’ambito dell’operazione Ermes, con l’accusa di associazione a delinquere di stampo mafioso e favoreggiamento aggravato per aver agevolato la latitanza di Matteo Messina Denaro. Il giudice ha emesso i provvedimenti condividendo i risultati delle indagini patrimoniali condotte da investigatori del Servizio Centrale Operativo e delle Squadre Mobili di Palermo e Trapani, del G.I.C.O. della Guardia di Finanza di Palermo e del R.O.S. Reparto Anticrimine dei Carabinieri di Palermo. I beni finiti sotto sequestro sono mobili, immobili ed aziende tra Mazara del Vallo, Castelvetrano, Salemi, Partanna, Santa Ninfa e Trapani per un valore totale stimato in circa 13 milioni di euro. Si tratta di 8 aziende e una quota societaria (supermercati, aziende agricole e d’allevamento ovino); 68 immobili (27 fabbricati e 41 terreni); 2 auto e 36 rapporti finanziari e bancari. Dalle indagini è emerso il palese disvalore tra i redditi dichiarati dagli indagati ed i beni posseduti, per cui il sequestro preventivo, finalizzato alla confisca, si è reso urgente e necessario anche al fine di scongiurare eventuali affidamenti a prestanomi.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.