Non giudicare gli altri, non condannare e perdonare

By on 19 Marzo 2019

Non giudicare gli altri, non condannare e perdonare: in questo modo si imita la misericordia del Padre. Nella Messa a Santa Marta, Papa Francesco ricorda a tutti che “per non sbagliare” nella vita, bisogna “imitare Dio”, “camminare davanti agli occhi del Padre”. Partendo dall’odierno Vangelo di Luca (Lc 6,36-38), il Pontefice parla anzitutto della misericordia di Dio, capace di perdonare le azioni più “brutte”.

Per mettersi nel solco della misericordia, Gesù indica tre consigli pratici. Anzitutto non “giudicare”: una “brutta abitudine” da cui astenersi, soprattutto in questo tempo di Quaresima.

Anche, è un’abitudine che si immischia nella nostra vita anche senza che noi ci accorgiamo. Sempre! Anche per iniziare un colloquio: “Hai visto quello cosa ha fatto?”. Il giudizio sull’altro. Pensiamo quante volte al giorno noi giudichiamo. Ma per favore! Sembriamo giudici mancati tutti, no! Tutti. Ma sempre per iniziare un colloquio, un commento su un altro: “Ma guarda, si è fatto la chirurgia estetica! È più brutta di prima”.

In secondo luogo, non bisogna giudicare. E, infine, perdonare, anche se è “tanto difficile”, perché le nostre azioni danno “la misura a Dio di come deve fare con noi”.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.