Negli Stati Uniti si temono 200.000 morti.

By on 30 Marzo 2020

Salgono a oltre duemila i morti negli Stati Uniti, e sono oltre 6.500 le vittime in Spagna. Sono questi i due Paesi che nel mondo oggi, Italia a parte, stanno attraversando la crisi con numeri in costante aumento. Negli Usa, intanto, dopo l’attacco del governatore dello Stato di New York che ha bollato la quarantena proposta dal presidente come una “dichiarazione federale di guerra agli Stati” “probabilmente non legale”, Trump (nella foto mentre visita la nave ospedale e Norfolk, in Virginia) accantona l’ipotesi dell’isolamento per New YorkNew Jersey e Connecticut, e opta per dei travel advisory per dissuadere i viaggi e gli spostamenti nei e dai tre Stati, senza però chiuderne i confini. Ma Anthony Fauci, il maggiore esperto americano di malattie infettive e attuale consulente della Casa Bianca, lancia l’allarme: in Usa si temono “milioni di casi” e “fra i 100mila e i 200mila morti”, ha detto in un’intervista alla Cnn, sottolineando comunque che è difficile fare previsioni perché è un “target in movimento”. 

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com