MusArT 2013

By on 12 Marzo 2013

musartIQ. 12/03/2013 – MusArT apre alla grande la stagione 2013: a Monterubbiano una grande giornata di cultura, musica ed emozioni

Parte nel migliore dei modi MusArT:  sabato 9 Marzo, a Monterubbiano è iniziata la stagione 2013 con un’evento dedicato alla Donna e caratterizzato da quattro momenti di musica, arte e cultura legati ovviamente al nostro territorio.

Al centro della scena la personalità grande ed al tempo stesso essenziale di Rosa Calzecchi Onesti, una tra le più illustri esponenti della nostra cultura, celebrata degnamente nel paese in cui si collocano le sue origini.

Sul palco del Teatro Pagani sono salite infatti le ragazze della Scuola Secondaria di Monterubbiano Temistocle Calzecchi Onesti – nonno di Rosa – che hanno ricordato le donne dell’Iliade e dell’Odissea, attraverso una serie di letture interattive tratte dalle opere omeriche, ovviamente nella versione tradotta dalla grande grecista monterubbianese. Al termine dello spettacolo, conclusosi con un interessante confronto tra la traduzione di Rosa Calzecchi Onesti e quella classica del Pindemonte, Maria Teresa Mircoli Castagna ed il Dottor Giorgio Calzecchi Onesti, intervistati da Roberto Vitali di RS project, hanno magnificamente descritto la persona di Rosa Calzecchi Onesti. Entrambi hanno avuto la fortuna di conoscerla e di apprezzarne la figura generosa, essenziale ed al tempo stesso grandiosa; grazie a questa esperienza unica sono riusciti a trasmettere ai presenti lo spessore e l’assolutezza dei valori personali, spirituali e culturali che l’hanno sempre accompagnata nel suo percorso di donna e di chiarissima personalità della cultura italiana ed internazionale.

La giornata in Rosa e per Rosa è proseguita poi al Polo Culturale San Francesco dove il Sindaco Francesco Pagliarini e Giorgio Calzecchi Onesti hanno scoperto la targa che sancisce la titolazione della sala grande del Polo a Rosa Calzecchi Onesti, mentre al baby Sindaco di Monterubbiano è spettato il taglio il nastro della mostra ArteDonna. La prima mostra ad essere ospitata nella Sala Rosa Calzecchi Onesti è non a caso riservata a sole donne, 10 per l’esattezza, ognuna delle quali ha presentato la propria passione: Elisabetta Achille, Claudia Cicchese, Alessia di Girolamo, la giovanissima Giulia Parenti e Nadia Simonelli hanno espresso la meglio la loro passione per la pittura; Alessandra Murani a rappresentare l’arte relativamente recente della fotografia e Anna Maria Daina per la poesia; Francesca Amurri ha rappresentato con un progetto l’”arte” dell’insegnamento mentre Maria Lucia D’Autilia e Alida Belleggia hanno rappresentato uncinetto e ricamo rispettivamente.

Questa intensa giornata non poteva poi trovare migliore conclusione di quella che i numerosi presenti hanno avuto la fortuna di vivere al Teatro Pagani, con il concerto, per pianoforte e sassofono, American Music. Un percorso in note, emozionante e di altissimo livello tecnico, che ha trasportato i presenti in un viaggio virtuale nell’America dei grandi compositori e musicisti: da Gershwin a Joplin, da Bernstein a Phil Woods passando per Duke Ellington ed i 4 meravigliosi quadri “a stelle e strisce” messi in musica da Roberto Molinelli, compositore di origini marchigiane. Un’emozione durata 1h e 30’ in cui tutti i presenti sono stati rapiti in un viaggio in musica, che si è concluso con un caloroso applauso per i tre eccezionali interpreti: Massimo Mazzoni, Lucy Derosier e Alessandro Cappella.

Appuntamento ora con la mostra ArteDonna, aperta fino al 31 Marzo e con la prossima data di MusArT, dedicata ad un’altra grande istituzione in musica di Monterubbiano: la Banda G. Cusopoli. Arrivederci quindi al 13 Aprile!

(Roberto Vitali)

 

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.