Mafia Capitale, depositata al gip la richiesta che riguarda i 44 indagati.

By on 12 Agosto 2015

Seconda richiesta di giudizio immediato nell’inchiesta Mafia Capitale. Dopo quella relativa alla prima tranche, la procura di Roma vorrebbe saltare l’udienza preliminare anche per i 44 indagati arrestati il 4 giugno scorso, fra cui i consiglieri comunali Giordano Tredicine (centrodestra), Daniele Ozzimo e Mirko Coratti (entrambi Pd), il capogruppo di Forza Italia alla Regione Luca Gramazio e l’ex presidente del X Municipio Andrea Tassone (Pd). L’istanza è stata depositata martedì dai pm Luca Tescaroli, Paolo Ielo e Giuseppe Cascini al gip Flavia Costantini, a cui spetta la decisione. Del gruppo, ovviamente, fanno parte l’ex Nar Massimo Carminati e il ras delle coop Salvatore Buzzi, destinatari anche della prima richiesta di giudizio immediato con altri 34 indagati. Il processo inizierà il 5 novembre nel bunker di Rebibbia e non è escluso che in quella data sfileranno in aula anche i soggetti raggiunti da quest’altra richiesta di immediato.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.