Governo- Storace (La Destra): Lorsignori si baloccano mentre la gente si ammazza

By on 7 Aprile 2013

storaceIQ. 07/04/2013 – “I partiti si baloccano mentre la gente si ammazza. Ha strappato il cuore a tanta gente la tragedia di Civitanova Marche. Ormai troppe persone si tolgono la vita, il fantasma della povertà viene vissuto come una vergogna da cancellare con la morte. I due pensionati avevano paura di vedersi sequestrare l’automobile per i debiti, il fratello della donna si e’ buttato a mare per la disperazione”.

E’ quanto dichiara Francesco Storace, Segretario Nazionale de La Destra, sul sito del partito e sull’editoriale de Il Giornale d’Italia.

“Quella marchigiana e’ stato l’ultimo episodio di una lunga catena. Ormai si contano a decine negli ultimi mesi le persone che si sono ammazzate in ogni parte d’Italia.

Da Nord a Sud, imprenditori, dirigenti di piccole e medie aziende, semplici lavoratori stroncano ogni rapporto con questa terra, con le loro famiglie, col mondo che hanno subito come indifferente.

Malediciamo l’impotenza che sembra aver pervaso questo paese, un’Europa capace solo di calcolare il rapporto tra deficit e Pil, mentre la gente muore senza una mano d’aiuto. Da noi la classe politica e’ paralizzata. Governa male quella ancora in carica a palazzo Chigi, non sa che fare chi si e’ seduto in Parlamento dopo il voto di febbraio.

40 giorni dopo le elezioni non c’è traccia di governo. Ora si torna a parlare di inciucio tra Pd e Pdl, visto che Grillo, con il suo movimento a cinque balle, mentre la gente continua ad ammazzarsi gioca a nascondino con i media e fa i capricci: “O tutto a noi o niente”.

Il Pdl pensa solo a come fare per andare a tutti i costi al governo col Pd.

Bersani e Berlusconi temono Renzi, uno per il partito, l’altro per le elezioni.

Ed e’ davvero paradossale che si convochino le piazze per poi prepararsi a governare col nemico. Ma alla fine lo faranno, scegliendo assieme il capo dello Stato. Renzi sarà costretto a ricaricare ad acqua le sue pistole, nel Pdl sarà ammutolito chi non capisce ma si deve adeguare.

Noi, La Destra e a destra, guardiamo allo spettacolo che va in scena. Di un governo Pd-Pdl più che lo scandalo temiamo i contenuti dell’azione antipopolare che potrebbero essere tentati di mettere in campo. Ma non decideremo noi che faranno loro.

A noi compete il dovere di ragionare, decidere, lavorare, ricostruire. Ricreare la speranza attorno a parole d’ordine che si chiamano sociale e sovranità e’ ancora possibile, con una politica che risponda alle domande a cui siamo più sensibili.

Per essere pronti all’appuntamento quando tutto franerà per davvero. Allora non serviranno i comici”.

About Redazione

2 Comments

  1. Gagliardi Carmine Nuccio (La Destra Silana)

    8 Aprile 2013 at 09:29

    e nessuno ha mai preso in seria considerazione di quanta gente si stia gravemente ammalando mentalmente in modo serio e spesso irreversibile (Depressione o altro) Si informassero un po da i medici specialisti in materia……!!!

  2. Gagliardi Carmine Nuccio (La Destra Silana)

    8 Aprile 2013 at 09:31

    Scusate ma ho dimendicato i Saluti !!!
    Sono mortificato !!!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.