LONDRA, ATTACCO NELLA METROPOLITANA.

By on 6 Dicembre 2015

Materiale a conferma di un possibile “movente terroristico” dietro l’attacco nel metro’ di londra è stato trovato dalla polizia perquisendo un appartamento. Lo scrive il Guardian. Ma per Roy Tamm, ex capo di Scotland Yard, il profilo dell’aggressore appare comunque quello di un lupo solitario nel contesto di un’azione “isolata”, quasi “casuale”. Le fonti del Guardian non precisano in ogni modo al momento di quale materiale si tratti. L’uomo, che ha 29 anni oggi è stato sentito dall’antiterrorismo Gb. Ramm, intervistato dalla Bbc, allontana tuttavia il paragone con i due giovani di origine africana che nel 2013 massacrarono a Londra il soldato Lee Rigby, dicendo di aver avuto piuttosto l’impressione che l’aggressore di ieri sera fosse una sorta di balordo violento, “isolato” e senza alcun preciso “piano di fuga”.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.