Lockdown, lo sceriffo De Luca ci ripensa.

By on 25 Ottobre 2020

Dopo l’annuncio di chiusura totale della Regione perché il sistema non reggeva più, il presidente dem ha fatto marcia indietro

Neanche 24 ore dopo aver annunciato il lockdown della Campania “perché senza misure drastiche non possiamo reggere”, il presidente dem Vincenzo De Luca ha deciso di fare marcia indietro. Anzi: visto che il governo non ha accettato il suo ultimatum per un lockdown nazionale, ora chiede che i bar e i ristoranti chiudano alle 23 e non alle 18 come previsto dalla bozza di dpcm dell’esecutivo. Insomma, il governatore che voleva chiudere tutto, che lo ha annunciato solo ieri in diretta Facebook mostrando addirittura la Tac di malati under 40, ha già cambiato idea. Una giravolta che arriva, non a caso, dopo che nella prima notte di coprifuoco Napoli è stata teatro di proteste e contestazioni sfociate in guerriglia urbana.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com