LETTA: LA CITTA’ HUB INTERNAZIONALE PER FORMARE UNA CLASSE DIRIGENTE EUROPEA

By on 14 ottobre 2018

AMICI DI MILANO
Informa:


Scuola di Politiche – Inaugurazione dei corsi dell’anno 2019 – Académie Notre Europe – Palazzo Reale Milano – Enrico Letta – ottobre 2018

Inaugurato a Milano il Corso 2019 della Scuola di Politiche – Palazzo Reale ottobre 2018
LETTA: LA CITTA’ HUB INTERNAZIONALE PER FORMARE UNA CLASSE DIRIGENTE EUROPEA
* * * *
I giovani che snobbano la politica? Una fake new, come si dice adesso: e lo dimostrano le 800 candidature al corso.

La scuola di politiche – 100 i giovani scelti da tutta Italia –  fondata da Enrico Letta e diretta da Marco Meloni, da quest’anno anche a Milano. La presentazione si è svolta a  Palazzo Reale, con l’introduzione di Enrico Bertolino, le testimonianze di studenti ed alunni e gli interventi di Enrico Letta e del sindaco di Milano, Beppe Sala. Tra gli invitati, il presidente di Amici di Milano e di Assoedilizia Achille Colombo Clerici.

“E’ naturale inaugurare il Corso 2019 a Milano – ha detto Letta –  città che sarà l’hub europeo e internazionale, e la base di una serie di corsi specialistici, che partendo dalle eccellenze presenti nel sistema accademico, economico e civico di Milano, potranno allargare l’offerta formativa e la capacità di analisi delle politiche della Scuola. E la prossima tappa sarà Budapest dove il prossimo anno realizzeremo una Summer School per 400 giovani europei”.

“I numeri sono quelli di un successo – aggiunge il direttore Marco Meloni – Abbiamo formato circa 600 ragazzi,  che hanno potuto frequentare le lezioni e prendere parte alle attività della Scuola, visitare le istituzioni in Italia e in Europa, imparare a progettare le politiche pubbliche e condividere esperienze tra loro e con interlocutori di primo piano della scena pubblica.  In questi anni il nostro network si è allargato e consolidato, a cominciare dall’ambito europeo. Formare una classe dirigente europea è del resto il nostro obiettivo principale. Per questo nel 2017 è nata l’Académie Notre Europe, con sede a Parigi e Berlino, città che insieme a Roma, Milano e Bruxelles hanno costituito il primo nucleo del nostro Erasmus della Politica.”

“Trasparenza e partecipazione – ha detto il sindaco Sala – sono i due pilastri che sostengono un progetto politico.
Ha ricordato che la sua linea amministrativa si articola in tre campi di attenzione quali lo sviluppo urbanistico,il sistema della mobilita’, il verde e l’ambiente.

Mentre già oggi  il 30%  dei giovani che alla Bocconi e al Politecnico partecipano ai corsi specialistici e’ formato da stranieri, per Milano 2030 puntiamo ad obiettivi, quali la riduzione a 40 auto per 100 abitanti (erano 63 nel 1993)”.

Ed ha inviato un appello ai giovani, come quelli che hanno risposto in migliaia alla presenza del presidente ungherese Orban a Milano invitato dal ministro degli Interni: “Incalzate politici e amministratori locali per partecipare alle decisioni di interesse comune”.

Enrico Bertolino ha concluso, da par suo, in maniera frizzante e provocatoria , con una sorta di “lectio magistralis” sui generis che, alternando esperienze personali (a cominciare dall’abbandono del lavoro in banca per fare l’attore e il comunicatore insieme) a tecniche di comunicazione, ha spiegato ai giovani  allievi come operare in politica utilizzando anche alcune massime antiche, ma sempre valide. Eccone due:
– La gente fa quello che vede fare più che quello che sente dire.
– Non c’e’ una seconda possibilita’ di fare una buona impressione la prima volta (Oscar Wilde)

 

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.