La violenza della Cina su Hong Kong.

By on 1 Luglio 2020

Sono passati appena due giorni dal via libera definitivo della Cina alla nuova legge sulla sicurezza nazionale a Hong Kong e già se ne vedono le conseguenze. A Causeway Bay, distretto dello shopping dell’ex colonia britannica, sono tornate in piazza migliaia di persone per protestare nel giorno del 23esimo anniversario del ritorno dei territori sotto la sovranità cinese, con la polizia che ha cercato di disperdere con cannoni ad acqua, cartucce urticanti (a Lane Crawford) e proiettili di gomma. Scene identiche a quelle viste dei mesi scorsi durante le manifestazioni pro-democrazia. Oltre 300 gli arresti durante la manifestazione non autorizzata, con accuse che vanno dalla manifestazione illegale alla violazione della nuova legge sulla sicurezza nazionale, fino all’ostacolo al rispetto delle leggi e al possesso di armi offensive

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com