La vergogna dei 150 euro al mese di ‘scatti’ richiesti a 90mila insegnanti.

By on 8 Gennaio 2014

Ennesima beffa ai danni dei cittadini, questa volta a rimetterci sono 90 mila insegnanti.

E’ stata diramata una nota dal ministero dell’Economia (nota Mef n.157 del 27/12/2013) nella quale si chiede la restituzione di circa 150 euro mensili ai docenti che hanno maturato gli scatti 2013

Il ministro dell’Istruzione Maria Chiara Carrozza ha scritto ieri a Saccomanni chiedendogli di “soprassedere” alla richiesta del recupero degli scatti maturati da insegnanti e personale Ata (segretari, amministrativi e bidelli) nel 2013.

Di situazione gravissima, mai accaduta prima, parla il segretario generale della Uil Scuola, Massimo Di Menna.

Dopo il pasticcio dell’Imu, ora quello degli insegnanti! Chi si dimetterà per questo ennesimo grave sbaglio? Saccomanni o la Carrozza? Scommettiamo nessuno dei due?? 

 

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.