La Turchia appoggiata dai jihadisti avanza in Siria.

By on 13 Ottobre 2019

Riparte, pesante, l’offensiva nei territori del Rojava, l’enclave autonoma curda nel nord-est siriano. Secondo fonti curde, quando ormai si è al quinto giorno delle operazioni militari, ci sono stati bombardamenti a Gire Spi e Serekaniye. Lo riferisce al-Arabiya. La Turchia, con la sua contestata operazione “Fonte di pace”, conquista una città strategica, Ras Al-Ayn e prepara l’offensiva su Tel Abyad. Gli alleati dell’Esercito libero Siriano piazzano anche un posto di blocco su un’importante arteria stradale, che taglia tutta l’area su cui punta Ankara, da est a ovest.

E la Lega Araba ha chiesto alle Nazioni Unite di adottare misure per spingere la Turchia a fermare l’offensiva militare e ritirare “immediatamente” le sue forze dalla Siria.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.