La pressione fiscale salirà nel 2019.

By on 29 Dicembre 2018

Una stangata da 13 miliardi nel giro di tre anni. Il Consiglio nazionale dei commercialisti quantifica il costo delle misure di carattere fiscale, contenute nella Legge di Bilancio del governo M5s-Lega, che sta per ricevere l’ok definitivo dal Parlamento.

L’indagine dell’ufficio studi dei commercialisti è un dito in un occhio nei confronti del governo e, di fatto, conferma le valutazioni sviluppate due giorni fa dall’Ufficio parlamentare di bilancio, secondo il quale nel 2019 la pressione fiscale salirà dal 41,9 al 42,4% del Pil dal 42% del 2018.

Conte ha replicato: “Non stiamo aumentando la pressione fiscale sui cittadini, l’abbiamo alleggerita» ha replicato il premier Conte, a giudizio del quale il governo «ha realizzato un’opera redistributiva privilegiando alcune fasce sociali rispetto ad altre».

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.