La modernità e i conservatorismi, con Monti verso la Terza Repubblica

By on 28 Dicembre 2012

italia-futura-montezemoloIQ. 28/12/2012 – Per la prima volta, dopo vent’anni di populismo, chi si riconosce in un pensiero liberale, democratico e popolare sente che la costruzione di una casa solida è a portata di mano.

Il discorso del Presidente del Consiglio Monti rappresenta sopra ogni altra cosa un passo fondamentale verso il percorso di modernizzazione dell’Italia e da domani il confronto sarà tra modernità e conservazione più che tra destra e sinistra. Questa è stata ed è la nostra battaglia.

Italia Futura ha lavorato negli ultimi tre anni per costruire, con orgoglio e determinazione, una rete di competenze locali e nazionali pronte a impegnarsi direttamente in politica per costruire un soggetto popolare, liberale e riformista.

Abbiamo messo a disposizione del Presidente Monti il lavoro fin qui svolto. Siamo pronti.

Siamo pronti a impegnarci per dar vita ad un nuovo soggetto politico che rappresenti il cambiamento e che dia solidità e fondamento democratico ad un’agenda riformista e liberale.

Siamo pronti a seguire il Presidente Monti in una battaglia in cui la classe politica di questa Seconda Repubblica mostrerà (già lo sta facendo) il volto feroce di chi sa di appartenere al passato e di essere destinato alla sconfitta.

Tutti i militanti di Italia Futura sentono fortissima la responsabilità di dare un contributo e un seguito operoso al lavoro compiuto in Italia, in Europa e nel mondo dal Governo Monti.

Ci siamo, siamo pronti a mettere a disposizione il nostro capitale di partecipazione civile. Siamo pronti a lavorare per quei milioni di “italiani ignoti” che tengono in piedi, nonostante tutto, il nostro straordinario paese.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.