Juve campione d’Italia.

By on 27 Luglio 2020

“Da bambino, come tutti, sognavo lo scudetto. Anche se da anziano, l’ho vinto”. Maurizio Sarri è visibilmente commosso di fronte al suo primo tricolore, che giunge nella sua personale carriera quattordici mesi dopo l’Europa League ottenuta con il Chelsea. “So che allenatori italiani che hanno vinto anche in Europa ce ne sono pochi – commenta l’allenatore -. Ma in questa Juve la costante è la società che ti mette nelle condizioni di vincere perché è sempre presente, anche e soprattutto nei momenti più difficili”.

Leonardo Bonucci, che per quasi tutta la stagione ha dovuto sostituire capitan Chiellini, ammette come ci siano stati “diversi momenti di confronto nello spogliatoio in cui ci siamo detti che il nostro destino dipendeva solo da noi”. E ancora: “La Juventus con la scelta di Sarri ha voluto mettere in pratica una nuova filosofia di gioco e noi abbiamo voluto sposare le sue idee con le nostre ambizioni. Nove scudetti sono qualcosa di straordinario, unico, irripetibile. Abbiamo fatto la storia”.

La Juve che si sveglia dopo la grande notte della sfida con la Samp ora è più serena, con il primo titolo stagionale in bacheca. Qualche giorno di meritato riposo – al netto di un calendario comunque da onorare fino al termine – e poi testa al Lione, per chiudere la stagione in bellezza in Champions League, sperando di recuperare nel frattempo qualche elemento fondamentale per lo scacchiere di Sarri.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com