Jobs act: congedo parentale, si cambia

By on 11 Giugno 2015

Via libera definitivo da parte del Consiglio dei ministri ai due decreti legislativi, in attuazione del Jobs act, sulle misure per la conciliazione delle esigenze di cura, vita e di lavoro e sul Testo organico semplificato delle tipologie contrattuali e revisione della disciplina delle mansioni. Primo via libera, invece, per gli ultimi quattro schemi di decreti legislativi sul riordino degli ammortizzatori sociali, sull’Agenzia per le ispezioni, sulle politiche attive e sulla semplificazione di procedure e adempimenti. “L’unico argomento di delega che non è stato affrontato è quello del salario minimo”, ha detto il ministro del Lavoro Giuliano Poletti al termine del cdm.

Riordino degli ammortizzatori sociali e interventi di politiche attive producono “una disponibilità di risorse che portano a stabilizzare a 24 mesi la Naspi“, la durata del nuovo assegno di disoccupazione introdotto dal Jobs act. Così il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, al termine del Cdm. L’allungamento era previsto a 24 mesi per 2015 e 2016, mentre sarebbe sceso a 18 mesi dal 2017.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.