Iniziati i raid anti-migranti voluti dal Presidente Donald Trump

By on 15 Luglio 2019

Diversi media nordamericani citano funzionari dell’Immigrazione che avrebbero il compito di ricercare almeno duemila persone che non hanno lasciato il Paese malgrado l’ordine di espulsione. Le città citate sono New York, San Francisco, Los Angeles, Chicago. Anche New Orleans era sulla lista, ma le operazioni sono state sospese per via dell’uragano Barry che ha colpito la Louisiana. Annunciati a giugno, nel mirino della Immigrations and Customs Enforcement (Ice) ci sarebbero circa duemila immigrati senza documenti.

Ken Cuccinelli, direttore pro-tempore dell’agenzia, ha spiegato alla Cnn che non sono solo “privi di documenti, ma hanno un ordine del tribunale – ordine federale – che dice che hanno ottenuto un giusto processo e che devono essere espulsi. L’Ice attinge da quella lista”. Si tratterebbe, in particolare, di criminali che hanno ricevuto un ordine di esplusione da parte dei tribunali. “L’Ice – ha spiegato Cuccinelli – non commenterà i dettagli operativi dei raid” aggiungendo che “la priorità sarà quella di arrestare criminali violenti e recidivi”. Gli agenti dell’Ice, inoltre, “non stanno arrestando le persone con l’accusa di attraversamento illegale del confine” ha sottolineato.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.