In Cina è morto un 14enne per troppo lavoro

By on 2 Giugno 2013

cinesiIQ.02/06/2013 – Un ragazzo cinese che, nonostante avesse appena 14 anni, lavorava in una fabbrica di elettronica della città di Dongguan è stato trovato morto nel suo letto nel dormitorio della sua fabbrica.

E’ quanto denuncia China Labor Watch, associazione che ha sede a New York, che ha aperto un’inchiesta sulla morte, avvenuta il 21 maggio scorso, di Liu Fuzong. Secondo China Labor Watch sono di 12 ore i turni per gli operai della fabbrica, tra i quali vi sono anche ragazzi sotto i 16 anni. Anche se la legge cinese vieta di assumere operai sotto i 16 anni, questa legge viene spesso aggirata: nel caso di Liu, il ragazzo era stato inviato alla fabbrica da un mediatore che aveva usato i documenti di un operaio più grande per registrarlo.

“Gli altri operai hanno detto che il bambino è morto per troppo lavoro – ha dichiarato Li Qiang, fondatore di China Labor Watch – ogni giorno ci sono ore di lavoro in più, è troppo anche per gli adulti, figuratevi per i bambini”.

(Fonte Adnkronos)

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.